rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

L'ex Ministro degli Esteri Terzi a Forlì: "Europa difenda i suoi valori dal terrorismo"

La conferenza si è conclusa con le domande dei presenti e la gratitudine dell’Ambasciatore verso la curiosa e attiva partecipazione

L’esordio dell’Associazione Culturale Nucleo Universitario Forlì si è impreziosito, nella giornata di lunedì nella saletta della Banca di Forlì in via Bruni 2, dalla presenza dell’Ambasciatore e già Ministro degli Esteri Giulio Terzi. Nutrita la partecipazione di studenti e cittadini forlivesi che ha sorpreso in positivo gli organizzatori: circa 150 i presenti. “Auguro a questo fantastico gruppo di ragazzi di incidere sia sul piano politico che culturale, sia nel nostro Paese che nel contesto europeo. Devo loro ringraziare – esordisce l’Ambasciatore Terzi – se sono qui oggi davanti a questa splendida sala, una platea gremita di studenti ma non solo”.

Il titolo della conferenza “Diplomazia Italiana e la sua evoluzione” ha offerto diversi spunti di riflessione che sono stati toccati dall’Ambasciatore attraverso un excursus filosofico, storico e politico delle relazioni internazionali. In primis sull’Europa ritenuta un “fallimento a causa di una crescente diversità di interessi e di pesi specifici tra gli Stati membri. Questo dimostra che bisogna garantire un certo grado di sovranità decisionale in risposta alle priorità di ciascun paese”.

Sul ruolo dell’Italia “penalizzata dalle asimmetrie europee come nel caso specifico delle ondate migratorie e l’impatto che queste hanno sulla sicurezza del nostro Paese” e della diplomazia italiana maggiormente impegnata, non solo nella dimensione politica e di sicurezza, ma soprattutto “in attività economiche e culturali, intensificate con l’avvento dell’era digitale”.

Per poter affrontare le sfide odierne del “grande disordine mondiale” in cui il terrorismo fa da padrone, l’Ambasciatore Terzi ritiene che l’Occidente debba “impegnarsi nella difesa dei suoi straordinari valori fondanti come: democrazia, partecipazione al voto, difesa dei diritti umani – universali, indivisibili e non negoziabili – valorizzazione del ruolo della donna, lotta incondizionata alla corruzione, capacità di coniugare accoglienza umanitaria dei profughi e difesa delle frontiere dall’immigrazione illegale”. La conferenza si è conclusa con le domande dei presenti e la gratitudine dell’Ambasciatore verso la curiosa e attiva partecipazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex Ministro degli Esteri Terzi a Forlì: "Europa difenda i suoi valori dal terrorismo"

ForlìToday è in caricamento