Cronaca Musicisti-Grandi Italiani / Borghetto Casello

Svaligiava le case indossando una parrucca: nel suo covo refurtiva per 10mila euro

Un operaio romeno di 20 anni, residente a Forlì, con precedenti specifici per furto, è stato arrestato nel cuore della nottata tra domenica e lunedì dai Carabinieri della stazione del Ronco

Tra le mura di casa aveva un autentico outlet della refurtiva: dal vestiario agli attrezzi da carpenteria, ma anche carte di credito, libretti postali, licenze e documenti bancari. Un operaio romeno di 20 anni, residente a Forlì, con precedenti specifici per furto, è stato arrestato nel cuore della nottata tra domenica e lunedì dai Carabinieri della stazione del Ronco, con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corso Mazzini per furto in flagranza. Processato per direttissima, è tornato in libertà dopo esser stato condannato a 14 mesi di reclusione.

Erano circa le 4, quando gli uomini dell'Arma del Ronco, impegnati in un servizio finalizzato a contrastare i reati contro il patrimonio ed i furti, hanno intercettato davanti ad una villetta in via Borghetto Casello una Bmw X5 con le portiere aperte. I militari si sono appostati, sorprendendo un individuo uscire dall'abitazione con della refurtiva a mano. Con lui c'era anche un complice, che è riuscito a darsi alla macchia col favore delle tenebre.

Il 20enne, che al momento del furto indossava una parrucca nera, è stato invece bloccato ed ammanettato. Approfittando dell'assenza dei padroni di casa, il 20enne è entrato forzando un'ingresso, per poi rubare capi d'abbigliamento, elettrodomestici e anche un'affettatrice. Il tutto è stato già riconsegnato all'avente diritto. I Carabinieri, nonostante la poca collaborazione del 20enne, hanno individuato in zona Cava il covo del malvivente.

Nella sua abitazione sono stati recuperati vestiti, quadri, trapani, utensili, ma anche indumenti usati, una pistola giocattolo senza tappo rosso, un coltello a serramanico ed una mazza da baseball. Il giovane non ha riferito sulla provenienza del materiale. Gli inquirenti non escludono che possa aver messo a segno non solo furti in abitazione, ma anche in magazzini outlet. La refurtiva, per un valore totale di circa 10mila euro, si trova al comando di corso Mazzini in attesa di esser restituita ai legittimi proprietari. La Bmw è risultata di proprietà di un italiano, conoscente del rumeno, che gliela aveva prestata non sapendo l'uso che ne avrebbe fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svaligiava le case indossando una parrucca: nel suo covo refurtiva per 10mila euro

ForlìToday è in caricamento