menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì, i muri sempre più nel mirino degli imbrattatori: "E' ora di finirla"

Il vicesindaco di Forlì, Giancarlo Biserna, tiene alta l'attenzione sull'imbrattamento dei muri nel centro storico (e non solo) di Forlì, e chiede l'aiuto dei cittadini: "Avvertite se vedete qualcuno"

"Da un po' di tempo a questa parte in città rileviamo un certo aumento dell'imbrattamento dei muri e di graffiti vari. Ebbene, questa cosa non va sottovalutata assolutamente da nessuno, tanto meno dai cittadini che sono chiamati a fare attenzione intorno a loro, avvertendo subito se individuano qualche imbrattatore". Il vicesindaco di Forlì, Giancarlo Biserna, tiene alta l'attenzione sull'imbrattamento dei muri nel centro storico (e non solo) di Forlì, e chiede l'aiuto dei cittadini. Tra l'altro proprio alcuni cittadini hanno inviato alla redazione di ForliToday diverse segnalazioni riguardanti scritte sui muri nell'ambito dell'iniziativa della "Città che non va" e che pubblicheremo anche la prossima settimana.

"Non a caso il Comune ha presso i Vigili un Nucleo che si occupa specificatemente di questo reato ed ha anche costituito una "Squadra di volontari antigraffiti",  che ringraziamo per l' impegno continuo. Nessuno, da articolo di legge,  può danneggiare ciò che non gli appartiene e quindi nemmeno ciò che è di tutti. Il muro della città è il tuo muro, e questo è un valore, un bene comune. E poi va detto che chi provoca un danno lo deve risarcire. In effetti l'imbrattamento è capace di  provocare danni rilevanti e oggi  in tutte le città d' Italia questi atti vandalici sono in continuo aumento e sono compiuti  in forma anonima ai danni di beni collettivi  (monumenti, toilettes pubbliche, stazioni, centri storici, teatri e musei,ecc) ed anche privati" prosegue Biserna.

"E' evidente che se si tratta di edifici e mura pubbliche le spese del  danno le deve sostenere il Comune, così come ogni privato è chiamato a ripulire e suoi edifici;  ma noi siamo chiamati anche a prevenire ed a punire, facendo di tutto - cosa peraltro non facile -  per sanzionare e per ottenere i risarcimenti. A tal fine - pur con gli scarsi mezzi a disposizione - rafforziamo ancora l' impegno ed i controlli,  e questo  gli imbrattatori lo devono sapere"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento