menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Gigante" distrutto dalle fiamme, la Procura indaga sulle cause

Sono al vaglio della magistratura le cause che hanno innescato il devastante incendio che nella nottata tra venerdì e sabato ha distrutto un'ala dello storico complesso commerciale "Il Gigante".

Sono al vaglio della magistratura le cause che hanno innescato il devastante incendio che nella nottata tra venerdì e sabato ha distrutto un'ala dello storico complesso commerciale "Il Gigante". L'inchiesta è nelle mani del pm Marilù Gattelli. Ad originare il disastro un possibile corto circuito. Non sono infatti stati individuati punti di innesco. I Vigili del Fuoco di Forlì anche domenica mattina sono intervenuti nella struttura attiva dal 1977 per lo smassamento delle macerie e per verificare lo stato dei capannoni. Al momento non è ancora possibile fare una stima dei danni.

Si parla comunque di decine di milioni di euro. Sabato pomeriggio, quando anche gli ultimi focolai erano estinti, proprietari e dipendenti delle attività andate distrutte dalle fiamme hanno provveduto a recuperare la merce risparmiata dall'inferno di fuoco. Le fiamme, a quanto pare, si sarebbero sviluppate dalla sede di un'azienda che opera nel settore elettrodomestici e impianti di condizionamento, estendosi rapidamente capannone dopo capannone.

Su un totale di una ventina di capannoni adiacenti, almeno sette, all'interno dei quali operano circa una dozzina di aziende per la vendita di capi e accessori d'abbigliamento, articoli per la casa e sanitari, sono stati gravemente danneggiati e tre di questi completamente distrutti. Il calore sprigionato dalle lingue di fuoco ha provocato il crollo di quattro tetti. Imponente l'azione del 115 con quattro auto pompe da 8mila litri, due cisterne da 25mila, tre mezzi impiegati all'aeroporto (due Poseidon ed un Dragon), tre autoscale e due autopompe.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento