menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ingegneria a numero chiuso, studenti in rivolta

I corsi di laurea di ingegneria meccanica e aerospaziale, sia triennale che magistrale. passano al numero chiuso. Lo dicono gli studenti dell'Unione degli Universitari di Forlì

I corsi di laurea di ingegneria meccanica e aerospaziale, sia triennale che magistrale. passano al numero chiuso. Lo dicono gli studenti dell'Unione degli Universitari di Forlì e il Sindacato degli Universitari di Bologna.


Commentano in una nota: “Ciò che finora sembrava una conquista indiscutibile ora non lo è più: la libertà d'accesso agli studi universitari è a rischio. Stiamo assistendo ad un'involuzione elitaria e reazionaria dell'università pubblica. Quella che prima era un'università aperta a tutti sta diventando un'università per pochi: il numero è stabilito da regolamento. Questi numeri programmati non sono legati né al merito, né alle strutture, né alle richieste del mercato del lavoro ma a dettami ministeriali sulla sostenibilità dei corsi di laurea in termini di offerta didattica che non inquadrano per niente la realtà dei fatti. La verità è che si tratta dell'ennesimo provvedimento di tagli alla spesa pubblica: questa volta l'austerity si ripercuote sugli studenti. Noi non ci stiamo”.

E ancora: “I campus della Romagna non sono rappresentati negli organi pur essendo teoricamente tutelati dallo statuto. Queste sono le motivazioni per cui riteniamo ingiusta la massiccia introduzione del numero chiuso e ci opponiamo fermamente. Le facoltà a numero chiuso dell'Alma Mater sono: lingue, formazione, medicina, scienze politiche (solo magistrali). Questa settimana si aggiungono per Bologna le triennali di Ingegneria Energetica, Meccanica, Gestionale, Informatica e alle magistrali di Gestionale e Informatica; per Forlì Ingegneria Meccanica e Aerospaziale, sia triennale che magistrale. Specifichiamo che la decisione per il campus di Forlì è stata presa
nonostante la risaputa assenza di rappresentanza: infatti le ultime elezioni studentesche si sono svolte ormai tre anni fa. In ogni caso il diritto di questi rappresentanti, eletti con il vecchio statuto, a
sedere negli organi previsti dal nuovo statuto non è stato rispettato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento