menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura in centro: intossicate dal monossido bimba, madre e zia

Paura nella tarda serata di sabato in un'abitazione del centro di Forlì, dove una bambina di sei mesi è rimasta intossicata dal monossido di carbonio

Paura nella tarda serata di sabato in un’abitazione del centro di Forlì, dove una bambina di sei mesi è rimasta intossicata dal monossido di carbonio. La piccola, trasportata al centro iperbarico dell'ospedale “Santa Maria delle Croci” di Ravenna, è stata dimessa domenica. Al nosocomio ravennate anche la madre, 31 anni, e la zia quarantenne, originarie della Costa d'Avorio, mentre all’ospedale di Forlì sono stati richiamati per accertamenti i soccorritori entrati nell’abitazione.

S'indaga sulle origini della fuoriuscita, probabilmente causata dal malfunzionamento dell'impianto di riscaldamento o della cucina a gas. Madre, figlia e zia alloggiavano in un appartamento di proprietà della Curia. L'allarme è scattato poco prima delle 23, quando una delle due donne ha chiamato la Polizia per segnalare i malori che cominciavano ad avvertire tutte. Appena arrivati, Vigili del fuoco e Polizia hanno subito capito l'origine dei malori e hanno avvisato il 118.

La piccola e le due donne sono state prima trasportate all'ospedale di Forlì e poi, rilevate le altissime percentuali di monossido nel sangue, sono state trasferite al centro iperbarico di Ravenna. La bimba di sei mesi, ricoverata d'urgenza, è stata dimessa, mentre sono state trattenute ancora, per ulteriori terapie, la madre e la zia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento