menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedopornografia e abusi sessuali su paziente, psicologo nei guai

Camice bianco nei guai per violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico. Il pubblico ministero della Procura di Forlì, Marilù Gattelli, ha iscritto nel registro degli indagati un medico psicologo

Camice bianco nei guai per violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico. Il pubblico ministero della Procura di Forlì, Marilù Gattelli, ha iscritto nel registro degli indagati un medico psicologo forlivese di 50 anni in seguito all’indagine della Squadra Mobile di Forlì, diretta da Claudio Cagnini. L’inchiesta ha mosso i primi passi lo scorso marzo, quando una trentenne milanese ha denunciato di esser stata costretta a sottomettersi al medico.

La giovane, affetta da qualche problema di natura psicologica, era seguita dal medico, che collaborava con una clinica privata della città mercuriale, dal settembre dello scorso anno. Ad un certo punto lo specialista, che riceveva la ragazza nel suo studio privato, si è spinto in avance. Secondo l’accusa avrebbe sfruttato la sua autorità sulla paziente, costringendola a rapporti sessuali. Gli abusi sarebbero andati avanti fino allo scorso marzo.

Con l’inizio dell’inchiesta, la clinica ha immediatamente licenziato il cinquantenne. Il pm ha incaricato un perito che ha perquisito i pc a disposizione del medico. Da un hard disk sono spuntati oltre cinquemila file, tra foto e video, a contenuto pedopornografico. Tutto il materiale è stato sequestrato e messi a disposizione della magistratura, che sta completando la delicata inchiesta. Il fascicolo finirà nelle mani della Direzione distrettuale antimafia di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento