menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"O mi dai i soldi o rivelo tutto". Arrestato per ricatto omossesuale

E' accusato di aver ricattato per alcuni mesi un imprenditore forlivese. In cambio di soldi non avrebbe rivelato le abitudini omosessuali della vittima

E' accusato di aver ricattato per alcuni mesi un imprenditore forlivese. In cambio di soldi non avrebbe rivelato le abitudini omosessuali della vittima. Un giovane trentenne è stato arrestato venerdì sera dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Forlì, diretti dal tenente Cristiano Marella, in flagrante per tentata estorsione. Ora si trova agli arresti domiciliari su disposizione del giudice per le udienze preliminari Rita Chierici dopo l'udienza in tribunale di lunedì.

I fatti sono stati descritti dal “Corriere Romagna”. Secondo quanto riportato dal quotidiano, l'imprenditore, 57 anni, aveva avuto alcuni incontri omosessuali in piazzale Spadolini, nella zona di via Andrea Costa. L'uomo pagava il giovane. Ad un certo punto il trentenne ha chiesto altri soldi, si parla di circa 200-300 euro. Ma se non avesse pagato, il ragazzo avrebbe spifferato tutto alla famiglia dell'impresario. A quel punto l'uomo ha denunciato il fatto ai Carabinieri.


Venerdì sera è scattata la trappola. Il 57enne ha stabilito un appuntamento in piazzale della Vittoria per pagare il 30enne. Quando si sono incontrati, ad attendere il trentenne c'erano i militari in borghese che hanno ammanettato il ragazzo. Dopo aver trascorso il weekend in carcere, l'indagato è comparso lunedì in tribunale per il processo. Il gip ha stabilito gli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento