menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiede di superare la coda, aggredito a pugni in faccia

Violento litigio, con tanto di scazzottata, al supermercato per una precedenza alla cassa. Il pandemonio si è scatenato mercoledì pomeriggio

Violento litigio, con tanto di scazzottata, al supermercato per una precedenza alla cassa. Il pandemonio si è scatenato mercoledì pomeriggio, intorno alle 17, al “Lidl” di viale Vittorio Veneto, a Forlì. Ad affrontarsi sono stati alcuni stranieri. Alcuni clienti, insieme ai dipendenti, hanno cercato di riportare la situazione alla calma. Anche la cassiera è uscita fuori dal supermercato per evitare che la rissa continuasse all'esterno.

LA RISSA - Secondo una prima ricostruzione dei fatti, uno dei due, avendo un solo acquisto da pagare, ha chiesto in italiano all'uomo che lo precedeva, con moglie incinta al seguito, se gentilmente lo lasciava passare. Al suo rifiuto, un po' scontroso, il giovane ha detto qualcosa tra i denti in lingua straniera ma evidentemente comprensibile per l'altro uomo che, senza batter ciglio, gli ha sferrato una serie di pugni.

SPUNTA IL BASTONE - E' scattato così il tafferuglio che si e' concluso poco dopo con la fuga del ragazzo che aveva avanzato la richiesta. Il giovane però, ha aspettato il suo "nemico" fuori dal supermercato armato di un bastone appuntito. A quel punto, un ragazzo forlivese che ha assistito a tutta la scena è intervenuto invitando il giovane a lasciar perdere dicendogli che sarebbero arrivati i carabinieri.

L'arma è stata riposta ma la discussione è continuata per un altro po'. D'altronde si sa, anche far la spesa può essere stressante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento