menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che non va. Che fine ha fatto la rotonda tra viale Roma e via Cerchia?

Prosegue l'iniziativa "La città che non va", la raccolta di problematiche, anche minute, da parte dei lettori. Prosegue la rubrica che vede il lettore protagonista. Per inviare la tua segnalazione: redazione@romagnaoggi.it

“Innanzitutto grazie per questa opportunità che date nel poter esprimere la propria opinione e dissentire, quando è il caso”, è l'incipit con cui inizia un'altra segnalazione, questa di Maria Grazia Misirocchi, giunta in redazione per l'iniziativa “La città che non va”, la raccolta di problematiche, anche minute, da parte dei lettori. Prosegue la rubrica che vede il lettore protagonista. Per le segnalazioni, inviare una e-mail (con materiale fotografico e non anonima) a redazione@romagnaoggi.it

ERBA ALTA NELLE ROTONDE.

E' circostanziata la segnalazione di Maria Grazia Misirocchi. Scrive la lettrice: “Non so se questo mio appunto sul mancato taglio dell'erba molto alta nelle rotonde e in prossimità degli incroci è già stato fatto notare. Di fronte al cimitero di S.Martino in Strada, che proviene in auto dalla tangenziale e prosegue per via Mazzatinti si trova in difficoltà nel dare la precedenza a coloro che provengono da Via Campo degli Svizzeri perchè l'erba del terreno di proprietà privata di fronte al Cimitero è talmente alta che copre completamente la visuale; stessa cosa dicasi nella parte spartitraffico sia per chi proviene dal Ronco che da Piazzale della Vittoria in prossimità della nuova rotonda di Viale Roma (tangenziale); quasi tutte le rotonde di Via Medaglie d'Oro ed altre devono ancora essere ripulite dall'erba”.

INCROCIO PERICOLOSO TRA VIA MONARI E VIALE ROMA

Sempre una segnalazione di Maria Grazia Misirocchi, in cui si critica la segnaletica: “Quella a a terra risulta cancellata in vari punti della città specialmente nei tratti del transito della ciclabile in P.le della Vittoria di fronte alle Poste (la settimana scorsa una signora è stata investita in bicicletta) , mentre la prosecuzione P.le della Vittoria verso Viale Roma in un punto manca completamente il tratteggio; mancanza totale della segnaletica orizzontale di "proseguimento" della pista ciclabile lato Ronco-P.le della Vittoria in prossimità del Supermercato Simply: la segnaletica si interrompe per riprendere poi all'inizio dello spartitraffico. I ciclisti sono sempre in grave pericolo di essere investiti dalle auto che provenienti dal Ronco vogliono svoltare in Via Monari. Infine era stata promessa -da anni- una rotonda in Viale Roma - Via Cerchia - Via Monari, ma ancora di questa rotonda non c'è traccia”.

FUTURO INCROCIO DELLA TANGENZIALE

Chiede Arturo Marezzi: “Sarei curioso di sapere come avverrà l'innesto dell'asse con la via Mattei che porta alla zona industriale di Villa Selva”.

Ecco inoltre altre segnalazioni anonime (si ricorda che le segnalazioni vanno firmate):

CICLISTI SPORTIVI IN VIALE ROMA

Lamenta un lettore: “I ciclisti "sportivi" che ogni giorno, a tutte le ore, percorrono viale Roma, da soli o anche in gruppo, non utilizzano mai le piste ciclabili. Costringono quindi a pericolosi sorpassi, resi ancor più rischiosi dalla presenza degli attraversamenti pedonali con cordoli al centro della carreggiata”.

ILLUMINAZIONE IN VIALE BOLOGNA

Spiega un altro giovane lettore: “Sono un ragazzo di Villanova. Nel tratto della Via Emilia dopo la fabbrica Electrolux fino ad arrivare inizio villaggio a Villanova passando davanti al distributore e al centro sportivo 'Corner' non esiste l'illuminazione e quindi molte persone rischiano cadute in quanto la pista ciclabile non e' visibile e in alcuni tratti presenta rientranze e addirittura non presente

davanti al distributore”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento