Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Forlì sempre più città delle bici: percorsi riservati, nascono due "bike lane"

La giunta comunale ha deliberato il progetto per un totale di poco più di 90mila euro

Via Campo di Marte e via Bolognesi si arricchiranno di due "bike lane". La giunta comunale ha deliberato il progetto per un totale di poco più di 90mila euro. In via Campo di Marte il progetto interesserà l'intera strada da viale Roma a via Decio Raggi per una lunghezza complessiva di circa 1,5 chilometri in entrambi i sensi di marcia. In via Bolognesi sarà interessato il tratto da viale II Giugno a via Decio Raggi per una lunghezza complessiva di circa 550 metri in entrambi i sensi di marcia. Non si tratta di piste ciclabile, protette da cordoli, ma di corsie colorate, che saranno separate dalla parte di carreggiata riservata alle auto da linee bianche.

Il progetto di via Campo di Marte

Per quanto riguarda via Campo di Marte, si legge nella relazione progettuale, "nei tratti attualmente con sosta vietata si sfrutta la larghezza e la relativa uniformità della strada per ricavare due corsie veicolari di larghezza di 3,25 metri e due corsie ciclabili laterali di larghezza di 1,45 metri. Questa tipologia di sezione è predominante, e prevede la striscia di delimitazione della corsia ciclabile continua (a meno di attraversamenti per incroci, passi carrai, interferenza con manovre dei bus in corrispondenza delle fermate TPL). In attestamento su viale Roma, la sezione di oltre 11 metri di larghezza consente di conservare corsie veicolari di canalizzazione al semaforo di larghezza almeno 3 metri e corsie ciclabili che vanno a restringersi fino al minimo di un metro. Laddove la sosta è già attualmente prevista, sempre nella giacitura in linea, essa viene salvaguardata restringendo le corsie ciclabili fino ad un minimo di 0,80 metri. Il conflitto con la sosta in linea viene ridotto grazie ad un franco libero di larghezza minima 0,50 metri teso a limitare l’interferenza tra velocipedi e apertura di sportelli. In questo caso le corsie veicolari misurano nel punto più stretto 2,75 metri; si tratta di brevi tratti (circa 45 metri tra le intersezioni con via Rivalta e via Ravaioli e circa 250 metri tra le vie Decio Raggi e Servadei, su una lunghezza complessiva di 1,5 chilmetri) e la striscia di delimitazione delle corsie ciclabili è discontinua ad indicare il possibile uso promiscuo".

Il progetto di via Bolognesi

Su via Bolognesi, invece, "la sosta in linea è attualmente consentita in via generalizzata sul lato ovest, mentre sul lato est è consentita nei tratti tra via Decio Raggi e via Medaglie d’Oro e tra via Zanotti e viale Due Giugno. Il tracciamento delle corsie ciclabili consente l’intero mantenimento della sosta sul lato ovest e nel primo tratt o del lato est tra Via D.Raggi e Via Babby. E’ necessaria invece l’abolizione della sosta sul lato est nel tratto da via Babby a via Medaglie d’Oro con perdita di circa 15 posti auto si rileva che la principale attività commerciale presente su quel tratto e lato stradale, negozio di abbigliamento, dispone di un proprio parcheggio privato di rilevanti dimensioni), mentre, nel tratto successivo, tra via Zanotti e viale Due Giugno, tenuto conto dei tratti con divieto di fermata già presente (inclusi quelli imposti dal rispetto degli spazi di fermata bus), i posti auto persi col tracciamento della corsia ciclabile sono circa 20. La sezione stradale è sufficiente a garantire corsie veicolari di larghezza di 3 metri e corsie ciclabili di larghezza almeno un metro, col franco libero per la sosta in linea di minimo 0,50 metri. In attestamento all’intersezione semaforizzata, le corsie veicolari in direzione diritto destra restano di 3 metri, con corsia per la svolta a sinistra in viale II Giugno di 2,50 metri (non impegnata dal TPL) e co rsie ciclabili ristrette a ca 0,90 metri. Per quanto riguarda le intersezioni, le manovre di veicoli e velocipedi vengono lasciate in entrambe le strade alla consueta disciplina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì sempre più città delle bici: percorsi riservati, nascono due "bike lane"

ForlìToday è in caricamento