menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì si aggiudica il riconoscimento di "Comune per la sicurezza stradale"

A ricevere l'attestato, consegnato dal Sottosegretario di Stato alle infrastrutture e Trasporti Traversi, c’era l'assessore alla viabilità Giuseppe Petetta

Si è svolta venerdì mattina, a Riccione, nell'ambito della campagna nazionale di sicurezza stradale "Attenta-mente!", promossa dalla Fondazione Asaps (insieme a Noisicuri Project e all'Associazione GB Tiengo), la cerimonia per la consegna dell’attestato che certifica l'impegno assunto dal Comune di Forlì nel tutelare la sicurezza stradale e l'inizio del percorso verso la futura certificazione. A ricevere l'attestato, consegnato dal Sottosegretario di Stato alle infrastrutture e Trasporti Traversi, c’era l'assessore alla viabilità Giuseppe Petetta.

"Il riconoscimento dello status di “Comune per la sicurezza stradale” è riservato a quei Comuni che sono apertamente impegnati nel promuovere la sicurezza stradale del proprio territorio - spiega Petetta -. Per questa Amministrazione, la sicurezza stradale urbana passa necessariamente attraverso il sostegno e la valorizzazione delle attività svolte dall’Ente Locale, sia in termini di contrasto alle infrazioni (attività basilare per ottenere risultati immediati), sia in termini educativi".

"Gli obiettivi che ci siamo prefissati e che intendiamo rispettare in questo campo sono molto semplici e privilegiano prima di tutto un’educazione responsabile della nostra comunità. Si tratta di contrastare i comportamenti sbagliati e pericolosi su strada, promuovere l'educazione e la cultura della sicurezza stradale, soprattutto tra i più giovani e nelle scuole; promuovere e supportare a tutti i livelli l'azione di contrasto e prevenzione della Polizia Locale. L’amministrazione di Forlì - conclude -. continuerà a fare la sua parte nell'azione di miglioramento del livello di sicurezza stradale e urbana nell’interesse non solo della comunità che rappresenta, ma in quello – ancora più prezioso - delle future generazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento