Sette festival che rendono Forlì unica nel mondo uniscono le forze: nasce "Forlì.Soglie"

Nasce "Forlì.Soglie", comitato composto da sette realtà culturali forlivesi che uniscono le proprie esperienze culturali e le proprie ricerche artistiche, legate alle pratiche del presente e del contemporaneo

Nasce "Forlì.Soglie", comitato composto da sette realtà culturali forlivesi che uniscono le proprie esperienze culturali e le proprie ricerche artistiche, legate alle pratiche del presente e del contemporaneo, indagate attraverso discipline differenti ma tra loro dialoganti. Il comitato si è presentato alla città di Forlì venerdì, alla presenza dei referenti delle realtà culturali e l’assessore alla Cultura del Comune di Forlì, Valerio Melandri.

Lo scopo dell'iniziativa di cementare, in un soggetto formale, le collaborazioni che sono già in atto è, per l'assessore Melandri, "far capire che a Forlì, grazie a competenze che si sono formate nel tempo, accadono eventi che solo a Forlì succedono". La forma plastica di questa collaborazione è un cartellone di cartelloni che mette assieme i festival di eccellenza di Forlì, dandone un'immagine unica, "senza voler uniformare, e partendo dal fatto che sono bravi e famosi per meriti loro", precisa Melandri. "Non si tratta di far venire a Forlì masse di turisti, perché non potremo mai gareggiare con Firenze o Ravenna, ma puntare ad un gruppo di persone fortemente interessate a questa proposta culturale", sempre l'assessore.

Una soglia può essere definita anche come "il valore che un determinato agente o una determinata grandezza deve raggiungere perché si produca un certo fenomeno". Ed è questo il senso profondo del Comitato Forlì.Soglie: una relazione e un dialogo tra sette realtà culturali del territorio che decidono di mettere a sistema i propri dispositivi artisti. Composto da Area Sismica con Forlì Open Music, Città di Ebla con il Festival Ipercorpo, Masque teatro con Crisalide, Sedicicorto con Sedicicorto Forlì International Film Festival, Spazi Indecisi con il progetto "In loco", Sunset con Meet The Docs! Film Fest e Vertov Project con Ibrida.  

Perché Forlì.Soglie parte da una considerazione: la città di Forlì può vantare un ventaglio ricco e per certi aspetti inedito di accadimenti culturali, in grado di intercettare le produzioni più interessanti della contemporaneità. Perciò Forlì.Soglie si presenta anche come una mappa, perché questo valore, non così frequente in altre città italiane, viene in tal modo messo a sistema, e diventa narrazione della contemporaneità stessa.  "Vedere tutte queste realtà assieme è anche la caduta dell'alibi di chi dice che a Forlì non accade mai nulla - spiega il portavoce di 'Forlì.Soglie' Claudio Angelini -. Tutti questi festival hanno radici antiche, sono accumunati tutti dal partire da Forlì e guardare il mondo. Ma guardiamo anche vicino, tra di noi, creando relazioni e strette collaborazioni reciproche". Il comitato, spiega Angelini, "porterà ad intensificare ancora di più le collaborazioni". Si parte intanto con forme di comunicazione congiunta.

Forlì.Soglie è anche un cartellone che racconta le pratiche delle realtà coinvolte, con l’intento sia di diffondere la cultura teatrale, cinematografica, musicale contemporanea, sia di promuovere la produzione e la distribuzione di spettacoli e opere artistiche contemporanee, sia di dare supporto alle istituzioni didattiche e culturali, sia di ideare e realizzare progetti e iniziative intersettoriali. Un movimento che si pone in sinergia con altri enti e organizzazioni, al fine di creare economie di scala e più consistenti impatti istituzionali, culturali, didattici e comunicativi a vantaggio della comunità. "Questa è la prima tappa foriera di ulteriori sviluppi, è una prospettiva e non vuole essere solo una fotografia dell'esistente", aggiunge Matteo Lolletti di Sunset, che ha lavorato alla comunicazione coordinata delle rassegne che confluiscono in Forlì.Soglie. "E' un'impalcatura per costruire il futuro e coinvolgere i giovani nella cultura", aggiunge Angelini.

Le realtà e i festival

Forlì Open Music è un festival che, fin da subito, si è distinto dentro e fuori i confini nazionali per la sua trasversalità rispetto ai vari mondi musicali; intenzionalmente la musica della tradizione storica si intreccia con quella del presente, in un'azione progettuale dalla forte connotazione divulgativa.  Area Sismica dal 1991 divulga musica attuale attraverso concerti, tournée, workshop, laboratori e incontri formativi. 

Dal 2006 Città di Ebla dirige e organizza stabilmente l’evento Ipercorpo – Festival Internazionale delle Arti dal Vivo. Giunto alla sua quindicesima edizione forlivese, diciasettesima in Italia, Ipercorpo è uno degli appuntamenti più importanti per la ricognizione delle nuove realtà in Italia, con presenza costante di operatori da tutta Europa. Città di Ebla è un collettivo artistico nato a Forlì nel 2004 e impegnato nella produzione e promozione di teatro e arti performative contemporanee. 

Nato nel 1994 per volontà della compagnia Masque teatro, Crisalide, festival di arti performative e filosofia, quest’anno alla sua 27-esima edizione, propone uno spaccato della scena contemporanea ospitando il lavoro di artisti del panorama nazionale e internazionale in cui la materia teatrale cessa d’essere rappresentazione per divenire processualità. Masque teatro nasce nel 1992.  Il gruppo affianca alla costante produzione di nuove opere per il teatro una potente azione di promozione culturale legata al teatro contemporaneo e alla filosofia.

Sedicicorto Forlì International Film Festival è una manifestazione cinematografica annuale dedicata al cortometraggio nata nel 2004. Conta ogni anno adesioni da tutto il mondo, con circa 5.000 cortometraggi inviati, realizzati da oltre 120 Paesi. Sedicicorto è un'associazione culturale non profit, partecipata da 23 associati con lo scopo di promuovere e diffondere il linguaggio cinematografico-audiovisivo.

"In loco" è un museo senza pareti o cancelli, che rende visibili quei luoghi privati e pubblici accomunati dallo stato di abbandono: uno strumento di conoscenza, conservazione e valorizzazione di un patrimonio architettonico e culturale che andrebbe altrimenti perduto.
Spazi Indecisi sperimenta dal 2010 percorsi di rigenerazione urbana ed è un punto di riferimento nella ricerca multidisciplinare sul tema dell'abbandono, della sua gestione e della relazione con la città e i suoi cittadini.

Meet the Docs! Film Fest ogni anno dal 2017 propone diverse giornate dedicate al cinema documentario, attraverso proiezioni, riflessioni, incontri, formazione, workshop e musica, in un percorso connesso da un unico filo conduttore e caratterizzato dal rapporto con il reale. Sunset nasce nel 2010 e si occupa di produzione cinematografica, formazione, organizzazione eventi e comunicazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ibrida, festival delle arti intermediali, nasce nel 2015 con lo scopo di indagare e divulgare le produzioni e le ricerche più recenti nell'ambito dell'audiovisivo contemporaneo (videoarte, found footage, meta-cinema, animazione 2D e 3D, ecc.). Vertov Project nasce nel 2015 con l’obiettivo di promuovere le arti intermediali con una particolare attenzione all’audiovisivo, attraverso lo studio, la diffusione e la produzione di film e spettacoli e la promozione delle forme artistiche ibride.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Due morti e un nuovo picco di contagiati nel Forlivese, altri due casi in più alla "San Camillo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento