rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Pieveacquedotto / Via Punta di Ferro

Spacciava nelle collinette vicino all'iper: in casa aveva 106 grammi di "coca"

Dopo un breve monitoraggio degli spostamenti, uno dei soggetti che più aveva suscitato sospetti è stato seguito fino a Bertinoro. Qui è scattato un controllo che si è esteso nell'abitazione del personaggio sospetto

Spaccio di droga vicino il centro commerciale "Puntadiferro". Nei guai è finito un artigiano edile 35enne di nazionalità albanese, già noto alle forze dell'ordine, arrestato nella nottata tra giovedì e venerdì dai militari della Guardia di Finanza di Forlì con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutto è cominciato da un servizio di controllo del territorio, disposto dal Prefetto di Forlì-Cesena, che in quel momento stava interessando l'area vicino al centro commerciale di via Punta di Ferro.

Qui i militari hanno notato un movimento sospetto di alcuni cittadini di stranieri che, dopo essersi riuniti in una zona appartata, si separavano dirigendosi verso le colline. Dopo un breve monitoraggio degli spostamenti, uno dei soggetti che più aveva suscitato sospetti è stato seguito fino a Bertinoro. Qui è scattato un controllo che si è esteso nell'abitazione del personaggio sospetto dove, con sorpresa dei militari, è stato rinvenuto un involucro di plastica contenente ben 106 grammi di cocaina.

La sostanza si trovava nel terrazzino, dove probabilmente era stata gettata nel tentativo di disfarsene. Avendo precedenti specifici, lo spacciatore adesso rischia una pena dai 6 ai 20 anni per traffico di sostanze stupefacenti. Ora si trova in carcere alla Rocca di Forlì a disposizione del sostituto procuratore di turno, Antonio Bartolozzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava nelle collinette vicino all'iper: in casa aveva 106 grammi di "coca"

ForlìToday è in caricamento