Tirapugni in auto, l'automobilista si difende: "Sono souvenir"

E' assistito dall'avvocato Fabrizio Ragni il sessantaduenne di Castrocaro denunciato con l'accusa di porto ingiustificato di un tirapugni ed un bastone estensibile

E' assistito dall'avvocato Fabrizio Ragni il sessantaduenne di Castrocaro denunciato con l'accusa di porto ingiustificato di un tirapugni ed un bastone estensibile. Il legale ha comunicato quanto gli è stato riferito dal suo assistito, ovvero che il tirapugni e il bastone estensibile che gli sono stati sequestrati dalla Polizia Municipale di Forlì sono “meri simulacri di quanto si ipotizza, peraltro consegnati spontaneamente ai verbalizzanti”.

“Il mio assistito – ha aggiunto Ragni - reputa pertanto che tali oggetti non abbiano le caratteristiche offensive richieste dalla norma incriminatrice (art. 4 L. 110/75), che punisce esclusivamente il porto di armi od oggetti atti ad offendere, e che, come tali, essi siano beni innocui equivalenti a “souvenir” in libera vendita. L’interessato si dichiara fiducioso in un tempestivo e definitivo chiarimento della vicenda davanti alla competente autorità giudiziaria”.    

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento