Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cultura

"Forlì – Vivere la legalità": tre appuntamenti estivi con voci autorevoli, lettura di testi e musica

“Legalità e illegalità non sono solo temi per studiosi, ma toccano direttamente la vita quotidiana, del singolo e della collettività", spiega Maria Pia Baroni, assessora alla Legalità del Comune di Forlì

La città di Forlì si prepara ad ospitare la rassegna “Vivere la legalità”, per capire come questa si possa legare al patrimonio culturale. Sono previste ben 3 serate: giovedì 29 giugno e giovedì 6 luglio presso l’Arena San Domenico; mercoledì 23 agosto alla Fabbrica delle Candele, con inizio previsto alle 21. “Legalità e illegalità non sono solo temi per studiosi, ma toccano direttamente la vita quotidiana, del singolo e della collettività - spiega Maria Pia Baroni, assessora alla Legalità del Comune di Forlì -. E’ fondamentale pensare il patrimonio culturale come appartenente a tutti. La sua è una funzione sociale: costituisce un volano di educazione civica e di sentimento di appartenenza alla comunità. Ed ogni atto di illegalità contro di esso, è un atto di illegalità contro tutti noi".

Ogni serata vedrà la partecipazione di esperti, di estrazione accademica e non, a cui si unisce la presenza di attori e musicisti. “Si vuole creare una connubio tra voci autorevoli, lettura di testi e musica, per offrire alla comunità un contenuto che racchiuda tutti questi aspetti” sostiene Maria Teresa Indellicati referente dell’associazione No.Vi.Art., che collabora all’organizzazione della rassegna. Si parte dunque giovedì sera con il primo appuntamento, dal titolo “Sfregio all’arte. La bellezza e la storia: proprietà di nessuno, possesso di tutti". Porterà i saluti dell’Amministrazione Comunale di Forlì l’assessora Baroni.

Interverranno Mario Caligiuri, docente di Intelligence ed educazione alla democrazia, Università della Calabria; Annalisa Palomba, consigliera Penale della Corte di Appello di Torino; il tenente colonnello Giuseppe De Gori, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bologna; Claudio Spadoni, storico dell’arte. Modererà l’incontro Patrizia Lancellotti, del Corriere Romagna. Parteciperà inoltre all’evento l’attore Alessio Boni e musiche curate da Fausto Beccalossi e Joe Pisto. L’ingresso è gratuito, ed è consigliata la prenotazione al numero dello IAT-HUB 0543 712362;  email:  iat@comune.forli.fc.it. Il secondo appuntamento che si svolgerà il 6 luglio avrà come titolo “L’affaire Pompei”, mentre l’ultimo incontro previsto per il 23 agosto tratterà il tema “Attacco all’arte. La Ebe del Canova, la Collezione Verzocchi e i falsi d’autore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Forlì – Vivere la legalità": tre appuntamenti estivi con voci autorevoli, lettura di testi e musica
ForlìToday è in caricamento