rotate-mobile
Cronaca Forlimpopoli

Forlimpopoli festeggia il gemellaggio con Villeneuve-Loubet

Il sindaco di Forlimpopoli ha omaggiato Villeneuve-Loubet spiegando come sia "importante superare le frontiere utilizzando intelligenza e cultura, a svantaggio di un'esaltazione della durezza che oggi sta trasformando i confini in un mero simbolo di chiusura"

Si è festeggiato sabato pomeriggio a Casa Artusi il XV anniversario del gemellaggio fra Forlimpopoli e Villeneuve-Loubet. Alla cerimonia erano presenti i rispettivi sindaci Mauro Grandini e Lionell Luca, oltre ad una delegazione di cittadini ed autorità in rappresentanza della cittadina francese.

Il sindaco di Forlimpopoli ha omaggiato Villeneuve-Loubet spiegando come sia “importante superare le frontiere utilizzando intelligenza e cultura, a svantaggio di un’esaltazione della durezza che oggi sta trasformando i confini in un mero simbolo di chiusura. Vorrei che questo gemellaggio diventasse un nuovo punto di vista da cui guardare il mondo e per considerare le persone che arrivano nei nostri Paesi come preziose risorse. Ci auguriamo che il nostro rapporto con Villeneuve-Loubet continui negli anni, viste le precedenti esperienze di scambio molto positive”.


Ringraziando dell’accoglienza, Lionell Luca, sindaco di Villeneuve Loubet ha detto: “Quindici anni fa ho avuto il piacere di firmare la carta del gemellaggio fra la nostra città e Forlimpopoli e siamo molto felici oggi di essere qui alla Festa Artusiana, evento che diventa ogni anno più importante. Il gemellaggio fra i nostri Comuni è un’ottima occasione per scambiarci opinioni e per confrontarci su come affrontare questo periodo di crisi. Viva l’amicizia franco-italiana e viva Forlimpopoli!”. Entrambi i Comuni hanno attivi già da anni programmi di studio e lavoro per studenti e curiosi che intendano scoprire come sia vivere nella città gemellata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlimpopoli festeggia il gemellaggio con Villeneuve-Loubet

ForlìToday è in caricamento