rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
Scuole / Forlimpopoli

Forlimpopoli, il Comune dona scacchi e scacchiere all'istituto comprensivo "Rosetti"

Le scuole di Forlimpopoli, da quelle dell’infanzia alle secondarie, negli anni passati hanno partecipato a diversi progetti sugli scacchi

Il Comune di Forlimpopoli ha donato all’ Istituto Comprensivo Statale "E. Rosetti" diversi materiali per il gioco degli scacchi. Si tratta nello specifico di 26 scatole con scacchiera e scacchi, 25 orologi timer tra digitali e analogici, 19 grandi scacchiere di cartone e numerosi set di pezzi. L’intero materiale proviene, a sua volta, da una donazione al Comune dell’’associazione "Popilia Scacchi" presieduta da Pino d'Altri. Popilia, per oltre venti anni, è stata per la città di Forlimpopoli un punto di riferimento e tantissimi ragazzi sono cresciuti tra lezioni di scacchi, tornei e partite a scacchi viventi in piazza. Oggi che Popilia non c'è più, non si è comunque persa la passione, portata avanti in particolare da alcuni docenti che ne hanno raccolto il testimone. 

Il gioco degli scacchi è un gioco affascinante, la cui origine si perde tra antiche leggende e testi  millenari, un gioco che, a dispetto della idea comune che lo associa a una passione per pochi per la complessità che presenta, può avere ottimi utilizzi formativi. La scacchiera si è rivelata essere un valido strumento in ambito scolastico per accompagnare lo sviluppo e l’apprendimento del bambino e dell’adolescente, oltre ovviamente a proporsi come occasione puramente  ludica anche alla platea dei giovanissimi. Le scuole di Forlimpopoli, da quelle dell’infanzia alle secondarie, negli anni passati hanno partecipato a diversi progetti sugli scacchi e sono quindi le naturali beneficiarie di questa donazione che consentirà di avere a disposizione diverso materiale per avvicinarsi al gioco.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlimpopoli, il Comune dona scacchi e scacchiere all'istituto comprensivo "Rosetti"

ForlìToday è in caricamento