Forlimpopoli, l'Avis dona 3mila euro sul conto corrente attivato dal Comune

Avis anche in questo periodo di emergenza Covid-19 ha continuato la sua attività di raccolta sangue

Lunedì il presidente dell'Avis di Forlimpopoli Daniele Boccali e il tesoriere Sergio Morelli hanno consegnato al sindaco Milena Garavini l'atto del deposito dei 3mila euro raccolti dall'Associazione Volontari Italiani del Sangue per sostenere i cittadini in difficoltà durante l’emergenza Covid 19. "L'amministrazione Comunale che rappresento - ha dichiarato Garavini - ringrazia la direzione e tutti i soci dell'Avis che anche in questa occasione hanno compiuto un gesto di grande generosità. Questi denari raccolti andranno a sostenere i nostri concittadini in difficoltà economiche a causa del Covid-19. È per me un grande privilegio poter rappresentare una comunità così generosa e capace di prodigarsi per il bene degli altri".

Avis anche in questo periodo di emergenza Covid-19 ha continuato la sua attività di raccolta sangue. "Anche in questa occasione la raccolta del sangue è risultata preziosa e di grande aiuto per combattere il coronavirus", spiega Boccali, ricordando "che la donazione è sicura". È ancora possibile versare sul conto corrente, intestato e gestito dall'amministrazione comunale, IT 41 S 06270 67790 CC0290251520. Le donazioni sono detraibili dalle imposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Riapre per pochi giorni il temporary outlet di Flamigni per vendere le scorte di panettoni e pandori

Torna su
ForlìToday è in caricamento