menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disperazione di un forlivese in crisi: si dà fuoco davanti a Montecitorio

Un uomo di 54 anni, operaio originario di Forlì, si è dato fuoco in piazza Montecitorio, di fronte alla sede della Camera dei deputati, a Roma. L'uomo ha compiuto il folle atto alle prime ore di sabato

Gesto estremo di un forlivese, esasperato dalla crisi economica e dai problemi famigliari. Un uomo di 54 anni, Angelo Di Carlo, operaio originario di Forlì, si è dato fuoco in piazza Montecitorio, di fronte alla sede della Camera dei deputati, a Roma. L'uomo ha compiuto il folle atto alle prime ore di sabato, venendo poi ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Sant'Eugenio con ustioni sull'85 per cento del corpo.

L'uomo si trova in gravi difficoltà economiche a causa della disoccupazione arrivata da due mesi con il licenziamento dal posto di lavoro. A spegnere le fiamme questa notte intorno all'una i carabinieri di presidio davanti la Camera dei Deputati.


L'uomo si è cosparso del liquido infiammabile contenenuto in una bottiglia e si è dato fuoco con un accendino stanotte in piazza Montecitorio. Il figlio dell'operaio era stato informato di questo viaggio a Roma, ma si pensava che fosse collegati ad un contenzioso per un'eredità con i tre fratelli, che vivono in provincia di Roma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento