rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Forum No Inceneritori: "Due impianti insalubri troppo vicini alla città"

"Il Forum e la cittadinanza forlivese, attivo e presente alla assemblea di giovedi scorso al Foro Boario, dove i decisori politici forlivesi, si sono fermamente impegnati nell'attuare un "processo di post incenerimento"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Il Forum no inceneritori Forli Romagna segue con molta attenzione e preoccupazione l’iter tecnico-amministrativo che porterà la Conferenza dei Servizi forlivese (Comune di Forlì, Provincia Forlì-Cesena, Arpa, Ausl ect) a deliberare sulle richieste della società Mengozzi spa, proprietaria dell'impianto di incenerimento di rifiuti speciali pericolosi di origine ospedaliera e sanitaria. 

La riunione della Conferenza dei Servizi potrebbe svolgersi (ma non abbiamo ancora nessuna conferma ufficiale) il prossimo mercoledi 20 gennaio e in quell’occasione si scoprirà quanto "mere valutazione tecniche" troveranno o meno corrispondenza con le volontà politiche fino ad ora espresse.

Il Forum e la cittadinanza forlivese, attivo e presente alla assemblea di giovedi scorso al Foro Boario, dove i decisori politici forlivesi, si sono fermamente impegnati nell'attuare un "processo di post incenerimento", ribadisce il proprio fermo e deciso parere contrario ad un ampliamento di incenerimento all'interno della città che li vedrebbe costretti a subire mestamente, altri pericolossisimi inquinanti riversarsi nel territorio forlievse compromettendo ulteriormete le già precarie condizioni di salute pubblica.

Il Forum ritiene che metodologie alternative di recupero e smaltimento non inquinanti possano essere adottate e applicate a monte da tutte le strutture ospedaliere così da evitare a valle il più sbrigativo, banale e speculativo incenerimento dei rifiuti pericolosi.  Tecnologie alternative all’incenerimento che consentono il riciclaggio dei materiali ospedalieri esistono già da tempo e sono utilizzate e sperimentate efficacementeda molte strutture in tutta Europa.

Inoltre, il Forum ritiene che la presenza di due impianti di incenerimento insediati nel territorio urbano della città siano incompatibili con il rispetto del D.M. 129/1934 (testo unico delle leggi sanitarie) che prevede che le industrie insalubri devono essere collocate lontano dalle abitazioni e isolate nelle campagne. Per questo si chiede che venga applicata pienamente la direttiva del D.M. 129/1934 e che questi impianti debbano cessare nel breve tempo possibile la loro nefasta attività di industre insalubri di classe prima ed eventualmente trasferiti in altre zone lontane dai centri urbani romagnoli.

Claudio Torrenzieri (Forum No Inceneritori)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum No Inceneritori: "Due impianti insalubri troppo vicini alla città"

ForlìToday è in caricamento