rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Castrocaro Terme e Terra del Sole

Forza il controllo anti-coronavirus: rocambolesco inseguimento, per bloccarlo serve lo spray al peperoncino

Gli uomini dell'Arma erano impegnati nei primi controlli finalizzati a verificare l’applicazione del Decreto della Presidenza del Consiglio in relazione all’emergenza coronavirus quando si sono imbattuti nel soggetto

E' stato processato mercoledì mattina per direttissima il marocchino di 45 anni, già noto alle forze dell'ordine, arrestato martedì pomeriggio dopo un rocambolesco inseguimento tra le vie di Castrocaro Terme dai Carabinieri della Sezione Operativa e Radiomobile insieme ai colleghi della stazione termale. Gli uomini dell'Arma erano impegnati nei primi controlli finalizzati a verificare l’applicazione del Decreto della Presidenza del Consiglio in relazione all’emergenza coronavirus quando si sono imbattuti nel soggetto. Intorno alle 14 hanno intimato all'alt ad un'auto di grossa cilindrata, ma il conducente ha schiacciato il piede sull'acceleratore, dandosi alla fuga.

Immediatamente la pattuglia, poi affiancata da altre "gazzelle", si è posta all'inseguimento per le vie di Castrocaro Terme, bloccando il fuggitivo a Sadurano. Lo straniero ha opposto una violenta resistenza a tal punto che i Carabinieri sono stati costretti ad utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione per immobilizzarlo. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare una pistola beretta del tipo scacciacani, priva di tappo rosso che a quanto pare il malcapitato usava per intimorire e minacciare persone allo scopo di trarre un ingiusto profitto. L'auto è risultata invece priva di copertura assicurativa.

Condotto poi in caserma e sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici su disposizione del sostituto procuratore Fabio Magnolio, è stato collocato in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima. Mercoledì mattina si è presentato davanti al giudice con le accuse di resistenza continuata a pubblico ufficiale, guida senza patente poichè mai conseguita e violazione alle Disposizioni Ministeriali inerenti alla mancata autocertificazione che motiva gli spostamenti nel territorio nazionale cosi come disposto dall'articolo 1 lettera A del decreto del presidente del consiglio datato 10 marzo. L'udienza si è conclusa con l'applicazione del divieto di dimora nel Comune di Castrocaro e l’obbligo di presentazione alla P.G. competente per territorio.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza il controllo anti-coronavirus: rocambolesco inseguimento, per bloccarlo serve lo spray al peperoncino

ForlìToday è in caricamento