rotate-mobile
Cronaca Civitella di Romagna

Sguazzava nelle acque del Bidente: pescata una tartaruga carnivora

Una tartaruga azzannatrice sorpresa a sguazzare lungo le acque del Bidente. E' successo domenica: si tratta di un esemplare carnivoro classificato come "pericoloso" di notevoli dimensioni, circa un metro di lunghezza

Una tartaruga azzannatrice sorpresa a sguazzare lungo le acque del Bidente, nella chiusa di Cusercoli. E' successo domenica: si tratta di un esemplare carnivoro classificato come "pericoloso" di notevoli dimensioni, circa un metro di lunghezza per 24 kg di peso. E' raro trovare delle simili specie in Italia: la tartaruga in questione infatti è originaria del centro-nord America.

Non si sa come sia arrivata nel fiume. Secondo gli esperti ha circa 20 anni e si tratta di uno dei più grandi esemplari di questa di specie mai rinvenuti in Italia. Il rettile è stato catturato con l'aiuto del Tarta Club Italia di Cesena, del personale dell'Ausl e di un volontario, Andrea Ascoli, che l’ha pescato con un retino nonostante sia stata collocata anche una nassa come trappola, con delle esche.

La vicenda ha avuto un lieto fine: in caso di mancata cattura, la tartaruga avrebbe rischiato anche l'abbattimento, come ultima ipotesi, perchè considerata animale  infestante.

Tartaruga carnivora sorpresa nel Bidente (foto di Albano Venturini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sguazzava nelle acque del Bidente: pescata una tartaruga carnivora

ForlìToday è in caricamento