rotate-mobile
Cronaca

Madonna del Fuoco, centro pieno per la tradizionale passeggiata tra le bancarelle

Immancabile l'acquisto del pane all'anice, la cosidetta piadina della Madonna, presentata anche col marzapane, crema, cioccolata e nutella

Sabato festivo a Forlì per la celebrazione della Madonna del Fuoco. Il centro storico è stato preso d'assalto per la tradizionale passeggiata, curiosando tra le 222 bancarelle dislocate tra Piazza Saffi, via Delle Torri, Piazza Ordelaffi e Corso Garibaldi. Immancabile l'acquisto del pane all'anice, la cosidetta piadina della Madonna, presentata anche col marzapane, crema, cioccolata e nutella. Dolci, piadine e patatine fritte, ma anche piadina e salsiccia nel menù dei banchi. E' stata anche una giornata di devozione e culto, con il Duomo affollato dai fedeli per una preghiera davanti alla sacra icona sommersa dai fiori. Tante le celebrazioni eucaristiche, iniziate delle 6. L’evento religioso più importante è stata la Messa pontificale delle 11, officiata dal vescovo di Forlì-Bertinoro monsignor Lino Pizzi, con la partecipazione del sindaco di Forlì Davide Drei. Per rendere omaggio alla Madonna del Fuoco è giunta anche una delegazione dei salinari di Cervia, nel pieno rispetto di una tradizione sorta nel XVII secolo e che ha ripreso vigore da alcuni anni, grazie anche alla collaborazione dell’attuale sindaco di Dovadola Gabriele Zelli.

continua nella pagina successiva ====> STORIA E FOTO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonna del Fuoco, centro pieno per la tradizionale passeggiata tra le bancarelle

ForlìToday è in caricamento