rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Nubifragio su Forlì, violenta grandinata in città: sottopassi allagati

Secondo il modello matematico del Cnr il settore centro-orientale della regione sarebbe stato interessato nelle ore pomeridiane da precipitazioni particolarmente violente

Il brontolio continuo del cielo non faceva presagire nulla di buono. Un temporale con tuono prolungato preannuncia infatti una precipitazione intensa, associata a grandine. Così è stato su Forlì, interessata martedì pomeriggio da un violento nubifragio che in pochi minuti ha scaricato al suolo oltre 20 millimetri di pioggia con un'intensità massima di 338,8 millimetri per ora. Le previsioni meteo non facevano presagire nulla di buono.

NUBIFRAGIO PREVISTO - Secondo il modello matematico del Cnr il settore centro-orientale della regione sarebbe stato interessato nelle ore pomeridiane da precipitazioni particolarmente violente. Chiara anche l'allerta della Protezione Civile diramata lunedì pomeriggio, nella quale si sottolineava tra l'altro come "la forte incertezza sulla localizzazione e durata dei fenomeni non escludono valori localmente elevati in alcune aree". La giornata di martedì era cominciata sotto un pallido sole, con la punta massima di temperatura di 24.6°C toccata alle 12. Caldo e umidità, un surplus di energia, che, entrando in contrasto con le correnti occidentali in quota, hanno alimentato la formazione del nucleo temporalesco che intorno alle 16 si è manifestato in città.

Temporale del 14 ottobre, corso Mazzini allagato (foto Frasca)

Forte grandinata a Forlì, area industriale (foto ForliToday)

SOTTOPASSI ALLAGATI - A dire indirettamente che sarebbe stato un temporale di quelli cattivi il brontolio continuo dei tuoni e suoni di natura differente. Il violento acquazzone, accompagnato dalla grandine grande come chicchi d'uva, ha colpito in modo omogeneo tutta la città. Il panico è durato poco più di un quarto d'ora. Ma tanto è bastato per trasformare la città in una piccola Venezia. La portata è stata così grande che le fognature non hanno retto. "Acqua alta" in Corso Mazzini, con effetto onda al transito dell'auto. Allagati tutti i sottopassi, con gli agenti della Polizia Municipale che hanno provveduto temporaneamente a chiuderli per motivi di sicurezza. Problemi anche in tangenziale, in particolar modo tra gli svincoli di via Cerchia e viale Roma. Inevitabili le ripercussioni al traffico. Una fotografia che ricorda quella del nubifragio del 26 giugno scorso.

ACQUA ANCHE NEI NEGOZI - Diversi gli interventi dei Vigili del Fuoco per liberare scantinati e cantine. La maggior parte delle chiamate al 115 sono arrivate dal centro storico. I maggior disagi si sono avuti in Corso Mazzini, Viale Matteotti, via Giorgio Regnoli, viale Vittorio Veneto, via Felice Orsini, via Monte San Michele e via Copernico. L'acqua è entrata anche in due negozi, ma fortunatamente i danni sono stati limitati. Il fronte temporalesco si è spostato verso est, lasciando spazio ad uno scorcio di azzurro nel cielo tra i nuvolosi minacciosi.

Nubifragio con grandinata a Forlì (foto dei lettori)

PROSSIME ORE - Nelle prossime ore le previsioni meteo indicano ancora il rischio di precipitazioni. Anche mercoledì sarà una giornata instabile. E' prevista nuvolosità irregolare, che potrà dar luogo piogge sparse a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno più insistenti sui rilievi. Le temperature sono previste in diminuzione, con le massime attorno ai 20°C. Giovedì e venerdì trascorreranno all'insegna della nuvolosità variabile, ma senza precipitazioni, con temperature in aumento fino a 24°C.

Il temporale del 14 ottobre previsto dal Cnr

La formazione del nubifragio del 14 ottobre visto dal radar (fonte Arpa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio su Forlì, violenta grandinata in città: sottopassi allagati

ForlìToday è in caricamento