menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'aria fredda irrompe con i tuoni e porta con se la "neve tonda"

Sono gli effetti del nucleo di aria fredda arrivato nella nottata tra venerdì e sabato sulla Romagna

Lampi e tuoni in pieno inverno. Sono gli effetti del nucleo di aria fredda arrivato nella nottata tra venerdì e sabato sulla Romagna. La convergenza nei bassi strati delle correnti da nord-est con i flussi nordoccidentali provenienti dall’entroterra hanno innescato la formazione di nubi cumuliformi, che hanno determinato rovesci sparsi di breve durata, a carattere nevoso sulla fascia pedecollinare. A Forlì in molti avranno notato i tetti e le auto leggermente imbiancati da piccole palline.

LA "NEVE TONDA" - In città la precipitazione è arrivata intorno alle 3,45 sottoforma di "neve tonda". Si tratta di un fenomeno che avviene quando i fiocchi di neve, durante la loro caduta, tendono a sciogliersi per via dell’incontro con uno strato d’aria un po’ più calda, prossimo allo zero. I fiocchi, non sciogliendosi completamente, tendono ad "arrotolarsi" su loro stessi, formando delle palline morbide. Ed è quello che si poteva apprezzare sabato mattina sui parabrezza delle auto o sui prati. La collina si è invece svegliata sotto un leggero velo di neve.

VALLATA DEL MONTONE - La nevicata ha interessato la vallata del montone da Rocca San Casciano fino al Passo del Muraglione, con uno strato di pochi centimetri. Si è reso necessario l'intervento dei mezzi spargisale e spazzaneve dell'Anas. La Polstrada di Forlì distaccamento di Rocca San Casciano ha vigilato sul tratto appenninico e ha soccorso 4 automobilisti in difficoltà soprattutto per aiutarli a montare le catene (nella foto sotto).

LE PREVISIONI METEO - Nelle prossime ore il cielo si presenterà prevalentemente sereno o poco nuvoloso, con parziali annuvolamenti di tipo stratificato sul settore orientale. Le temperature minime saranno comprese tra -3 gradi della pianura interna e 0 gradi della costa, con gelate diffuse notturne e mattutine. Le massime oscilleranno tra 3 e 5 gradi. Da martedì, annuncia il servizio meteorologico dell'Arpae, "flussi atlantici-nord occidentali più umidi, ma più miti, interessarenno la nostra regione nel periodo considerato. Pertanto martedì il cielo sarà molto nuvoloso con nevicate a quote collinari. Mercoledì tendenza a rasserenamenti, con nevicate residue sui rilievi centro-orientali che proseguiranno, sempre sui rilievi, nelle giornate di giovedì e venerdì. Ventilazione prevalentemente debole variabile. Temperature in generale lieve aumento".

muraglione neve gennaio 2016-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento