rotate-mobile
Cronaca

Freddo dall'Artico, temperature in picchiata: attese gelate

Da sabato la rimonta del campo di alta pressione favorirà condizioni di bel tempo con temperature diurne in aumento

Colonnina di mercurio in picchiata, in particolar modo nei valori minimi. Sono gli effetti del'irruzione artica giunta nel fine settimana, occasionalmente accompagnata da deboli episodi di "neve tonda". Anche quella tra lunedì e martedì si annuncia una notte da brividi, con le temperature anche di tre gradi sotto lo zero nelle aree rurali. Già nella prima serata il termometro segnava circa 1,5°C nella zona di San Leonardo. Per contrastare la formazione di ghiaccio sulle strade si è provveduto già nelle scorse nottate allo spargimento di sale, in particolar modo in corrispondenza delle rotonde. Nei prossimi giorni il cielo si presenterà generalmente sereno o poco nuvoloso, con temperature massime in graduale aumento. Mercoledì non si escludono addensamenti nuvolosi sui rilievi, con deboli nevicate. Per il resto della settimana, annuncia il servizio meteorologico dell'Arpae dell'Emilia Romagna, "i flussi nord-occidentali che hanno caratterizzato le giornate precedenti si manterranno ancora per le prime due giornate del periodo anche se con temperature meno rigide e nuvolosità irregolare. Da sabato la rimonta del campo di alta pressione favorirà condizioni di bel tempo con temperature diurne in aumento". Secondo una prima elaborazione dei modelli matematici il freddo intenso potrebbe tornare nei primi giorni di febbraio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freddo dall'Artico, temperature in picchiata: attese gelate

ForlìToday è in caricamento