L'estremo saluto a Edoardo, morto a 4 anni: una bara bianca in spalla e un lungo applauso

La chiesa di Castrocaro lunedì pomeriggio ha accolto il mesto saluto a Edoardo Bassani, il bambino di 4 anni morto annegato mercoledì scorso in una piscina di Mirabilandia

La chiesa di Castrocaro, Santi Nicolò e Francesco, lunedì pomeriggio ha accolto il mesto saluto a Edoardo Bassani, il bambino di 4 anni morto annegato mercoledì scorso in una piscina di Mirabilandia. Il feretro è giunto a piedi, in processione con la piccola bara bianca caricata in spalla, nonostante il sole cocente, dalla casa di famiglia dei Bassani. Ad attenderlo una chiesa gremita, dentro e fuori. Infatti, centinaia di persone hanno voluto dare il loro ultimo saluto al bambino, una morte che ha straziato tutta la comunità di Castrocaro (lunedì nel lutto cittadino) e non solo. Presente anche il sindaco Marianna Tonellato, con la madre, il padre e la famiglia ai primi banchi della navata.

La cerimonia funebre è stata officiata dal parroco di Castrocaro, don Oreste Ravaglioli, che ha reso noto anche la partecipazione del vescovo Livio Corazza, che più volte ha chiamato il sacerdote per assicurarsi che alla famiglia Bassani fosse arrivato la più totale partecipazione della comunità religiosa della diocesi di Forlì. Difficile dare un senso ad una morte così drammatica di un bimbo di appena quattro anni. Don Oreste nell'omelia ha ricordato lo scoramento umano di Cristo che in Croce è arrivato a domandarsi perché il Signore l'avesse abbandonato. Una sensazione analoga che ha percorso tanti presenti dentro la chiesa castrocarese. Dopo il rito funebre il feretro è stato accolto all'esterno da un ultimo applauso di commiato. 

Il ricordo del nonno: "L'unico amore della mia vita"

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Proteggi la tua casa dai ladri: 9 consigli da applicare prima di andare in vacanza

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Con il rombo orgoglioso delle Harley, l'ultimo saluto a Filippo Corvini: "Vivete come lui, col sorriso sul volto"

  • "Una presenza della nostra comunità": Castrocaro piange la giovane Giulia

  • Il dramma di Castrocaro, l'appello della madre: "Chi ha informazioni mi contatti"

  • Vite spezzate nel terribile schianto, comunità romena in lutto: parte la raccolta fondi per i funerali

  • Ha combattuto per anni contro un tumore: si è spento il cuore generoso del pizzaiolo Giovanni Fasciano

Torna su
ForlìToday è in caricamento