Chiesa di San Martino in Villafranca gremita per l'ultimo saluto a Guglielmo Russo

La Camera Ardente era stata allestita nella Sala del Consiglio della Provincia di Forlì-Cesena, dove vi è stata una processione di amici e gente comune

Si sono svolti venerdì pomeriggio, nella chiesa di San Martino in Villafranca, i funerali di Guglielmo Russo, il presidente di Legacoop Romagna ed ex vicepresidente della Provincia della giunta guidata da Massimo Bulbi scomparso lunedì all’età di 62 anni dopo una lunga malattia. I funerali sono stati celebrati da don Stefano Vasumini. La Camera Ardente era stata allestita nella Sala del Consiglio della Provincia di Forlì-Cesena, dove vi è stata una processione di amici e gente comune. Per volontà della famiglia eventuali donazioni in memoria possono essere indirizzate alla Protezione Civile di Forli-Cesena, IBAN IT93 F033 5901 6001 0000 0004 575  causale “in memoria di Guglielmo Russo a favore del volontariato di Protezione Civile”. Russo ha lasciato la moglie Daniela, i figli Eleonora, Francesco ed Edoardo.

La biografia

Guglielmo Russo era nato il 18 ottobre del 1956 a Sulmona, in provincia dell’Aquila. Aveva iniziato l’attività politica giovanissimo, seguendo come ispirazione ideale i valori dell’umanesimo socialista che lo avrebbero poi accompagnato per tutta la sua esistenza. Dopo il diploma e una esperienza a Roma, Russo si era trasferito in Romagna, a Forlì, dove aveva proseguito la sua azione in ambito sindacale e associativo. La sua carriera nel movimento cooperativo romagnolo era iniziata nel 1988 all'interno del settore agroalimentare.

Aveva in seguito ricoperto incarichi di responsabilità nel settore Welfare e Cooperazione Sociale. Dal 2009 al 2014 aveva rivestito la carica di vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena, curando le deleghe al Welfare e allo Sviluppo economico. Al termine della sua esperienza amministrativa era stato eletto presidente della cooperativa sociale Cad. 

Alla guida di Legacoop Romagna dal novembre del 2015, Russo era stato confermato in occasione del congresso svolto il 15 marzo scorso a Cesena. In tale occasione era stato votato all’unanimità dai delegati di oltre 400 cooperative associate. Tra i tanti progetti che ha seguito con successo nel corso del suo mandato spicca quello per la nascita di Federcoop Romagna. Dal 2017 era componente del Consiglio generale Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Tra le sue passioni personali la buona lettura, il trekking e l’alpinismo che aveva praticato sin da giovane.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Giugno, le sagre sbocciano in tutta la Romagna: ecco tutti gli imperdibili appuntamenti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, storica vittoria di Zattini. Forlì cambia dopo 50 anni - La diretta

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Il Consiglio comunale che verrà in attesa della nuova giunta: la metà dei seggi alla Lega

Torna su
ForlìToday è in caricamento