menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti in casa, decapitata la "banda dei lingotti d'oro": un arresto anche a Forlì

Nella città mercuriale i militari della Sezione Operativa hanno proceduto ad un arresto, del quale saranno dati maggiori dettagli mercoledì

E' considerato dagli investigatori uno dei componenti di rilievo di una banda specializzata nei furti in abitazione. Ha interessato anche Forlì l'operazione dei Carabinieri di Sesto San Giovanni, che hanno sgominato una banda di quindici persone (sette albanesi, sei italiani e due egiziani). Nella città mercuriale i militari della Sezione Operativa hanno proceduto ad un arresto, del quale saranno dati maggiori dettagli mercoledì.

In particolare c'era chi si occupava materialmente dei furti, chi aveva il compito di curare la prima fase di "gestione" del bottino e chi - in ultima battuta - era specializzato nel rimettere quello stesso bottino, anche se in forma diversa, sul mercato. Il lavoro dei carabinieri è iniziato a maggio 2018 e ha permesso di arrivare a Paderno Dugnano, dove c'erano due basi operative con a capo due cittadini albanesi dediti al riciclaggio dei gioielli rubati nelle case.

Tra Milano e Monza, invece, i militari hanno rintracciato i gruppi che entravano in azione: tutti albanesi che pianificavano ed eseguivano i blitz nelle abitazioni di tutto il Nord Italia. Tra Milano e Savona gli investigatori hanno individuato due compro oro ed un negozio di bigiotteria che lavoravano l'oro fondendolo e spedendolo poi ai banchi metallo per trasformarlo in lingotti da vendere.

L'inchiesta si conclusa con quindici ordinanze di custodia cautelare (dieci in carcere e cinque ai domiciliari) emesse dal giudice per le indagini preliminari di Monza a vario titolo per "furti in abitazione", "ricettazione" e "riciclaggio" di monili preziosi e orologi. In arresto è finito anche un "wealth manager", un gestore del patrimonio che lavora "per una importante holding finanziaria", anche lui implicato nel giro di lingotti. Su disposizione dell'autorità giudiziaria sono stati sequestrati beni per un valore superiore ai 315mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento