menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banda di ladri in azione nella Val Bidente: braccati dai Carabinieri abbandonano la refurtiva

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Meldola, guidati dal sottotenente Gino Lifrieri, hanno proceduto al recupero di refurtiva per un valore di circa 9mila euro

Ladri braccati dai Carabinieri costretti alla fuga a mani vuote. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Meldola, guidati dal sottotenente Gino Lifrieri, hanno proceduto al recupero di refurtiva per un valore di circa 9mila euro. La banda ha scorrazzato tra le aree di Meldola e Fratta Terme nella nottata di martedì. Prima hanno fatto visita alla ditta "Coromano", rubando un "Fiat Doblò". Poi col furgoncino si sono spostati di qualche chilometro, prendendo di mira un'abitazione all'interno della quale vi è anche una ditta che produce insaccati.

Nella circostanza i malviventi hanno fatto il pieno di prosciutti, ma qualcosa è andato storto. Perchè sono fuggiti a forte velocità, lasciando parte della refurtiva a terra. Nel frattempo è giunta la segnalazione ai Carabinieri di rumori sospetti. Le pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile si sono subito attivate, iniziando un servizio di controllo della zona. I balordi, sentendo il fiato sul collo delle forze dell'ordine, hanno rinunciato ad altri furti e a quanto avevano rubato fin in quel momento, abbandonando il "Doblò" con a bordo i prosciutti (alla fine ne erano stati portati via cinque) in una strada a fondo chiuso. Il furgoncino è stato trovato mercoledì mattina. La refurtiva è stata quindi restituita ai legittimi proprietari. Le indagini proseguono per risalire alla banda. 

furto-doblo-carabinieri-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento