rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Studente ladruncolo nei guai: rubava i portafogli dei compagni di classe

Il giudice del tribunale dei Minori (pubblico ministero Alessandra Serra) durante l'udienza di convalida ha disposto la "permanenza a casa"

Infilava le mani nelle tasche dei giubbotti per rubare i portafogli dei compagni di classe. Nei guai è finito uno studente di 15 anni. Gli agenti della Squadra Mobile di Forlì hanno eseguito la misura di "accompagnamento di minore a seguito di flagranza", l'equivalente a tutti gli effetti di un arresto. Il giudice del tribunale dei Minori (pubblico ministero Alessandra Serra) durante l'udienza di convalida ha disposto la "permanenza a casa", ovvero gli arresti domiciliari, con divieto di comunicare con l'esterno.

A chiedere l'intervento degli investigatori è stato l'istituto scolastico dopo una serie di furti avvenuti lo scorso autunno. Il primo è stato messo a segno il 19 novembre, quando vennero derubati 9 studenti (otto dei quali della stessa classe) per un totale di circa 200 euro. Dopo la razzia il preside aveva disposto di chiudere tutte le classi a chiavi durante le ore di palestra o laboratorio.

Il 27 dello stesso mese si verificato un nuovo furto, quando sparì un portafogli con una cinquantina di euro. A quel punto i sospetti si sono focalizzati su un quindicenne, che con una scusa era riuscito ad entrare in aula mentre i compagni erano impegnati nell'ora di educazione fisica. Dopo la scomparsa di un altro portafogli con una ventina d'euro (era il 6 dicembre), i poliziotti hanno ottenuto un decreto di perquisizione nell'abitazione del ragazzino.

In casa è stato trovato uno dei portafogli, riconosciuto poi da una delle vittime. Il 15enne è stato "ammonito" con una denuncia a piede libero. Ma il provvedimento non è servito, perchè il ladruncolo è tornato a colpire. Venerdì scorso si è presentato in ritardo a scuola. L'aula era chiusa, perchè i compagni si trovavano in laboratorio per una lezione. Così si è fatto aprire la porta da un collaboratore scolastico. Pensando di passare inosservato ha infilato la mano in uno zaino, portando via un portafogli con 10 euro.

Ma l'assistente ha visto tutto. Il 15enne, colto di sorpresa, ha accelerato il passo, facendo cadere da una tasca l'oggetto appena rubato. Inevitabile a quel punto la richiesta d'intervento del 113. La Squadra Mobile ha eseguito il provvedimento di "accompagnamento in flagranza di reato" per furto aggravato. Messo alle strette ha ammesso di aver rubato. Ora si trova ai domiciliari, mentre l'istituto scolastico ha disposto la sospensione dello studente, in attesa di provvedimenti più severi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente ladruncolo nei guai: rubava i portafogli dei compagni di classe

ForlìToday è in caricamento