menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tradito dal "fumaccio nero" del furgone: trasportava scooter e bici rubate

Un tunisino di 52 anni, residente in provincia di Ancona, è stato arrestato nella nottata tra giovedì e venerdì con l'accusa di ricettazione nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Questore

Viaggiava a bordo di un "Ford Transit" alquanto malconcio che ha attirato le attenzioni degli agenti della Volante della Questura di Forlì. Intuito di esser inseguito dalla pattuglia, ha schiacciato il piede sull'acceleratore. Ma la mossa si è rilevata poco efficace. L'immediato controllo ha permesso ai poliziotti di chiarire i motivi della fuga: a bordo di vi erano infatti tre scooter rubati, otto biciclette già smontate, sette cellulari e attrezzi per la ristorazione.

Un tunisino di 52 anni, residente in provincia di Ancona, è stato arrestato nella nottata tra giovedì e venerdì con l'accusa di ricettazione nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Questore. Il furgone, con evidenti problemi di carburazioni come evidenziato dal denso fumo nero uscire dal tubo di scarico, è stato intercettato mentre procedeva lungo la Cervese con direzione di marcia Cervia-Forlì.

Gli agenti della Volante hanno deciso di seguire il mezzo, il cui conducente ha improvvisamente accelerato nell'andatura. Il "Ford" è stato bloccato nei pressi di Carpinello. Il tunisino, senza patente, è risultato in regola col permesso di soggiorno. La perquisizione ha permesso di trovare un carico di merce rubata: due scooter rubati il 30 ottobre e il 4 dicembre a Rimini e Misano, un altro senza targa, otto bici già smontate, sette cellulari e attrezzi per la ristorazione.

L'extracomunitario ha cercato di giusticarsi, spiegando di averli acquistati da sconosciuti in varie località della Romagna. Quindi ha spiegato che stava raggiungendo Civitavecchia, dove si sarebbe imbarcato per la Tunisia. Per il 52enne è scattato il fermo di polizia giudiziaria per ricettazione, accusa per la quale l'uomo ha già precedenti alle spalle. Ora si trova in carcere a disposizione della magistratura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento