Ruba un'auto "rottame" per fare furti, ma s'impantana: sgasa troppo e la manda a fuoco

Dagli accertamenti è emerso che la vettura non era in regola per la circolazione ed il proprietario la teneva negli spazi privati, usandola quasi come un deposito di attrezzature

Ritrovata bruciata martedì mattina sulle colline di Sadurano un’auto rubata qualche ora prima a Forlì dall’interno di un’area condominiale. Il veicolo, al momento del ritrovamento, era rimasto completamente distrutto in un incendio, pare innescato da un probabile corto circuito interno con versamento di liquido infiammabile (olio o carburante). Il furto era avvenuto qualche ora prima. Dagli accertamenti è emerso che la vettura non era in regola per la circolazione ed il proprietario la teneva negli spazi privati, usandola quasi come un deposito di attrezzature.

Dentro c’erano infatti alcuni trapani ed altri attrezzi da lavoro. Il ladro probabilmente l’aveva prelevata col proposito di usarla per commettere altri furti, ma percorrendo una strada sterrata si è impantanato. In conseguenza dei ripetuti tentativi di farla rientrare in carreggiata probabilmente il motore ha avuto delle perdite, dovute al cattivo stato di manutenzione, che hanno poi provocato le fiamme per surriscaldamento eccessivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Notte movimentata al pronto soccorso: dà in escandescenza per i tempi d'attesa e minaccia un'infermiera

  • Forlimpopoli, brucia il tetto di un'abitazione: vigile del fuoco resta ferito in una caduta

Torna su
ForlìToday è in caricamento