Ruba con la madre e l'amica in un negozio cinese. "Festeggia" i 18 anni con una denuncia

E' un "affare di famiglia" il furto commesso nel pomeriggio del 12 luglio scorso al negozio cinese "Le cose di Giulia", a Panighina

Una è stata fermata mentre correva sulla via Emilia. Le altre due non avevano ancora fatto in tempo ad allontanarsi. E' un "affare di famiglia" il furto commesso nel pomeriggio del 12 luglio scorso al negozio cinese "Le cose di Giulia", a Panighina. A finire nei guai tre romene: si tratta di una 38enne, residente a Forlimpopoli e già nota alle forze dell'ordine per precedenti specifici, della figlia classe 2002 e di un'amica di 18 anni, residente in Romania, in Italia senza fissa dimora, ma di fatto ospite di madre e figlia.

Tutte sono state bloccate in flagrante dai Carabinieri di Bertinoro e indagate a piede libero con l'accusa di "furto aggravato in concorso". In particolare la più giovane del trio è stata deferita al tribunale dei Minori perchè ancora minorenne al momento del furto. Ha infatti compiuto la maggiore età mercoledì.

A chiedere l'intervento del 112 è stata la titolare del punto vendita dopo l'attivazione del sistema anti-taccheggio al varco d'uscita. La neo 18enne calzava addosso un paio di scarpe appena rubato, mentre le altre due si sono disfatte della refurtiva cammin facendo in un fossato a bordo strada. Gli uomini dell'Arma, tempestivamente giunti sul posto, le hanno subito intercettate.

Oltre alla refurtiva è stata recuperata anche una tronchese utilizzata per staccare i dispositivi anti-taccheggio presenti sulla merce. Per il terzetto, al termine delle formalità di rito, è scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro frontale sulla via per la Tangenziale: uno degli automobilisti non ce l'ha fatta

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

Torna su
ForlìToday è in caricamento