rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Future Heritage, protagonisti al CeUB restauro architettonico e bioedilizia

Giunge alla sua fase conclusiva il programma di formazione per formatori nel campo del restauro edilizio e efficienza energetica degli edifici, prevista nel progetto europeo Future Heritage

Giunge alla sua fase conclusiva il programma di formazione per formatori nel campo del restauro edilizio e efficienza energetica degli edifici, prevista nel progetto europeo Future Heritage, che coinvolge partner di vari Paesi come Estonia, Francia, Germania, Portogallo, Galles e Italia. Il progetto prevede un percorso biennale ed ha visto finora l’approfondimento di un'innovativa offerta relativa al patrimonio architettonico, al restauro e alla bioedilizia attraverso l'uso di materiali eco-compatibili e a basso impatto ecologico.

La fase finale della formazione formatori e l’avvio alle successive fasi di adattamento e pilotaggio del modello di formazione si tiene al Centro Residenziale Universitario di Bertinoro, da martedì 4 a sabato 8 novembre. I lavori al CeUB prenderanno il via la mattina del 5 novembre con i saluti istituzionali da parte del sindaco di Bertinoro Nevio Zaccarelli, dell'assessore alle politiche formative e ai progetti europei del Comune di Forlì Lubiano Montaguti e di Lamberto Laghi, presidente della Scuola Edile di Forlì-Cesena. A seguire la presentazione dei moduli italiani: Giordano Conti (Università di Bologna), parlerà di "Efficienza energetica, materiali e tecniche costruttive tradizionali"; Stefano Piraccini (Università di Bologna) dell’uso del legno nella costruzione degli edifici passivi, mentre Andrea Rattazzi (Forum Italiano della Calce) approfondirà il tema del grassello di calce e della canapa nell’isolamento termico. Nel corso della settimana sono previste anche visite a vari stabilimenti del territorio, presentazione di esperienze, laboratori.

Future Heritage nasce come sviluppo e adattamento di un approccio innovativo sperimentato dalla rete francese di formazione continua GIP-FCIP Basse Normandie, all’interno del progetto Equal “Le competenze tradizionali nel settore edile al servizio dello sviluppo locale e sociale”. Il modello sperimentato dai francesi, dopo una mirata formazione dei formatori, ha portato alla progettazione e erogazione di un’offerta di formazione specifica e innovativa relativa al patrimonio architettonico, il restauro, il risparmio energetico e la bioedilizia, utilizzando materiali eco-compatibili e a basso impatto ecologico. Il Progetto Future Heritage prevede ora di esportare la pratica dei partner francesi, adattandola al contesto locale dei Paesi partner. La fase finale del progetto sarà il pilotaggio dell’intervento presso ciascun Paese partner, per l’Italia presso la Nuova Scuola Edile Forlì Cesena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Future Heritage, protagonisti al CeUB restauro architettonico e bioedilizia

ForlìToday è in caricamento