menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'inceneritore progettato da Gae Aulenti (foto Frasca)

L'inceneritore progettato da Gae Aulenti (foto Frasca)

Addio a Gae Aulenti, un grande architetto legato anche a Forlì

A quasi 85 anni si è spenta la famosa designer che ha progettato opere nelle più grandi città del mondo, ma anche inel territorio forlivese. Portano la sua firma l'inceneritore di Hera e il teatro Mentore a Santa Sofia

Si è spenta a 84 anni Gae Aulenti. Il suo nome è legato non solo a grandi opere realizzate in alcune delle più importanti città del mondo, ma anche al territorio forlivese. Dove il celeberrimo architetto ha progettato due lavori. Il primo (controverso ma non per il suo design) è il nuovo inceneritore di Hera a Forlì, peraltro mai ufficialmente inaugurato a causa delle polemiche che vi furono con il comitato 'Clan-Destino'.

SANTA SOFIA - L'altro lavoro su cui si è impegnata nel territorio forlivese è la realizzazione del teatro "Mentore" a Santa Sofia, che nel 2010 venne lei stessa a presentare nel comune dell'alta Valle del Bidente di fronte alla cittadinanza. A questa circostanza si rifà l'accorato ricordo del sindaco di Santa Sofia, Flavio Foietta, che ebbe l'ambizione di rivolgersi ad un pezzo da novanta come la Aulenti per mettere mano al teatro del suo piccolo Comune.

L'INCENERITORE DI FORLI' - In particolare la realizzazione dell'inceneritore di Hera a Forlì fu un'opera assai significativa (lasciando da parte almeno per un attimo la discussione sull'opportunità o meno dell'attività che vi si svolge all'interno). Lo fu, e lo è, perchè portò l'architettura fuori dagli schemi tradizionali e mostrò che anche nella progettazione di un edificio industriale è possibile sperimentare e compiere innovazione tecnologica nel design.

ROSSO LACCATO - Così Gae Aulenti riuscì a progettare un edificio che avesse la caratteristica di mostrare chiaramente la sua vocazione, svuotandolo dei canoni classici dei grigi capannoni e camini industriali, donandogli una veste architettonica completamente nuova. Senza rinunciare a quello che è considerato uno dei suoi marchi di fabbrica, il rosso laccato che contraddistingue chiaramente anche da lontano la presenza di questo manufatto.

MAI INAUGURATO - Non ci fu tempo e modo all'epoca della realizzazione del termovalorizzatore di apprezzarne gli aspetti architettonici, ci si concentrò solo sulla polemica legata ai rifiuti che vi venivano bruciati all'interno. Di cui Gae Aulenti non ha alcuna responsabilità, come ovvio; se non quella di aver donato, come sempre ha fatto, un tocco di originalità.


Per Hera Gae Aulenti ha progettato anche la nuova sede direzionale di Rimini, la Centrale energia elettrica ed ampliamento Termovalorizzatore di Coriano di Rimini, il Centro Servizi di Pievesestina a Cesena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento