Galeata, tutti i bambini della Prima Comunione sono negativi: la cerimonia si terrà regolarmente

Il sindaco: "La mia decisione, che non è certo stata presa a cuor leggero, cosciente di tante implicazioni, è stata dettata unicamente dal garantire massima tutela e sicurezza"

"I 16 bambini che domenica dovranno ricevere il Sacramento della Comunione sono risultati tutti negativi al tampone Sars-Covid19 effettuato venerdì mattina a Galeata. Si tratta di una buona notizia per la nostra comunità ed in primo luogo per i bambini che domani potranno vivere questa importante giornata serenamente": lo annuncio il sindaco Elisa Deo, dopo che la scelta che ha suscitato non poche polemiche di inibire la cerimonia della Prima Comunione ai bambini che non si sottoponevano al test. la scelta era dettata da un focolaio attivo a Galeata, che riguarda appunto anche un piccolo destinato alla cerimonia di domenica.

Dice Deo: "Mi preme particolarmente sottolineare che nella gestione di un momento critico come quello che sta vivendo Galeata negli ultimi giorni, c'è stata grande collaborazione da parte del parroco Don Massimo e delle famiglie che hanno interpretato la possibilità di sottoporre i bambini a tampone come opportunità e non come imposizione. La riprova sta nel fatto che tutti hanno eseguito l'esame volontariamente. La mia decisione, che non è certo stata presa a cuor leggero, cosciente di tante implicazioni, è stata dettata unicamente dal garantire massima tutela e sicurezza per l'incolumità pubblica. Purtroppo fra le persone attualmente positive a Galeata c'è anche un bambino che avrebbe dovuto ricevere il Sacramento della Comunione e che ora si trova in quarantena. A lui e la sua famiglia va un particolare pensiero e la mia vicinanza. Era quindi doveroso escludere, quantomeno, che tutti gli altri bambini avessero potuto contrarre il virus. È evidente che chi non si fosse sottoposto a tampone non avrebbe potuto ricevere la Comunione in questo momento emergenziale, poiché da un punto di vista sanitario non avrebbe avuto alcun senso testare solo alcuni bambini, inficiando la sicurezza di tutti per il potenziale di rischio rimanente".

Ed ancora il sindaco: "Sono felice perché tutto si è svolto in pieno accordo, giustamente senza imposizioni di imperio, né tantomeno ingerenze nei confronti di nessuno (nessuno ha fatto ordinanze), ma dato che la responsabilità sanitaria locale è in capo a me, senza nessun allarmismo, ma con coscienza e ragionevolezza, ho cercato di gestire la situazione al meglio, nel rispetto di tutti, contemperando le esigenze sanitarie che a mio avviso sono prioritarie con la possibilità di fare la celebrazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Galeata tuttavia il focolaio è ancora in atto: "Tuttavia devo comunicare a malincuore che oggi abbiamo la conferma di ulteriori 2 casi POSITIVI che vanno ad aggiungersi ai 7 già accertati. In totale il numero dei contagiati sale quindi a 9, con tanti tamponi in corso.
A questi nostri concittadini giunga l'augurio di una veloce ripresa. Mi occorre ribadire che se la funzione religiosa di domenica, fortunatamente è preservata, ogni tipo di festeggiamento dove si possono ricreare condizioni pericolose e formazione di assembramenti, vanno assolutamente evitate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Tre notti al freddo dopo la scivolata nei boschi, la storia del tartufaio: "Il mio cane non mi ha abbandonato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento