rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Gatti, cani, rettili, cavalli: in Fiera i protagonisti sono gli animali. Il programma

In questa edizione anche i cani tornano ad essere doverosamente grandi protagonisti. 

Ha aperto i battenti sabato alle 9.30 e sin dalle prime ore, la nona edizione di “Animali in Fiera” ha visto una folla di adulti, giovani, bambini e intere famiglie, affollare i padiglioni espositivi della Fiera di Forlì dove la rassegna organizzata da Romagna Fiere quest’anno ha ampliato la proposta sia dal punto di vista quantitativo degli espositori e delle associazioni presenti, sia sotto il profilo dell’offerta didattica e laboratoriale.
Animali in Fiera, difatti, non è semplicemente una “mostra” delle razze e varietà più incredibili che la natura ci propone, ma è un’occasione per divulgare il rispetto e la passione per gli animali, per educare le persone a convivere in armonia con loro, per fare apprendere ai più giovani cose di cui difficilmente verrebbero a conoscenza.

La rassegna prosegue domenica, sempre dalle 9.30 alle 19.30, in tutte le sue sezioni. Il pubblico potrà ammirare l’ampio spettro di specie insolite ed esotiche di Pianeta Animali, che in questa edizione ci conduce in un viaggio ideale in Sud America. rapaci e piccoli mammiferi. Un viaggio, quello curato da “Mini Zoo”, che tra rapaci e piccoli mammiferi permette di scoprire Gufi, Poiane e Falchi, Pipistrelli, Genette, Scoiattoli e Suricati. Dal Perù è presente una splendida coppia di Lama, mentre dal Cile due esemplari di Fenicottero Rosa da ammirare da vicino.

A “Reptilius” si potranno ammirare innumerevoli specie di serpenti, tartarughe, anfibi, sauri, aracnidi, roditori e tartarughe da tutto il mondo grazie a una mostra-mercato curata sempre da “Mini Zoo” con ben 2.000 esemplari terrestri, acquatici, palustri, tutti muniti di scheda di presentazione redatta da veterinari specializzati contenente provenienza, abitudini, caratteristiche e tutto ciò che bisogna conoscere per prendersene cura. Come tutti gli anni viene dedicato un approfondimento conoscitivo sul mondo degli insetti e in questa 9ª edizione ci sarà davvero da meravigliarsi con i coleotteri di cui verrà illustrato tutto lo sviluppo, dall’uovo da cui si schiudono larve che, nutrendosi si di legno marcio si sviluppano e dalla fase di pupa si trasformano negli insetti che conosciamo o che non conosciamo come le Dinastidae e i Cerambicidi.

“Animali in Fiera” è anche il regno dei gatti con “Forlì in Gatto”, l’esposizione internazionale di magnifici esemplari di felini provenienti da tutto il mondo organizzata da Felinia Eventi. Si sfideranno in prove di bellezza, oltre 250 gatti da concorso del circuito World Cat Federation, per la gioia di tutti gli amanti di questi magnifici animali.

CANI, CHE PASSIONE
In questa edizione, però, anche i cani tornano ad essere doverosamente grandi protagonisti. 
Saranno allestiti due ring. Il primo accoglierà il pubblico all’ingresso del padiglione A, per ospitare le attività ludico didattiche proposte dagli allevatori del Cane Corso. Un raduno amatoriale organizzato da Silvia Grilli del Ranch di Pluto a.s.d. di Longiano in provincia di Forlì-Cesena.
Il cane corso è il discendente del molosso romano. Si tratta di una razza tutta italiana riconosciuta dalla FCI. Corso deriva da cohors, ovvero guardiano, protettore, è inserito nella categoria dei molossoidi ed è considerato un cane da presa. La razza è vicina allo schnauzer, al pinscher e ai bovari svizzeri, al mastino napoletano (con cui talvolta viene confuso). Il suo mantello è duro e ispido, il pelo può essere nero, grigio chiaro o ardesia o piombo, ma anche fulvo. La grandezza del cane corso è media. I maschi sono alti 64-68 cm e pesano circa 45-50 chili, le femmine invece 60-64 cm e pesano 40-45 chili. È un cane massiccio, muscoloso ed è molto versatile. É fondamentalmente un guardiano  pur non essendo mai troppo aggressivo. La sua indole è infatti fondamentalmente sensibile, dolce e tranquilla. Si affeziona molto al padrone, è obbediente e lo ascolta.
Queste caratteristiche saranno illustrate dal Ranch di Pluto, struttura nata da una vera e propria passione per gli animali, e dall’esigenza di fare conoscere alle persone la corretta gestione del proprio cane all’interno della nostra società e il giusto approccio tra uomo e cane. Uno dei suoi obiettivi è organizzare giornate di zooantropologia rivolte al mondo giovanile, tramite anche la collaborazione delle scuole del comprensorio, con l'intento di stimolare l’empatia nei bambini e negli adolescenti, fargli conoscere il giusto modo di rapportarsi con il cane.
Il centro è composto da uno staff di addestratori cinofili e proporrà attività ludico didattiche per avvicinamento al mondo del Corso: addestramento di base, attività ludiche, socializzazione, attività sportive come agility-obbedienza-walking-dog.

L’altro ring occuperà la sezione centrale del padiglione B e proporrà al pubblico la conoscenza di esemplari di Cane Lupo Italiano e di Lupino del Gigante, con l’evento divulgativo “La Tana del Lupo” organizzata da A.R.V.A.R. Si tratta del 1° Raduno Nazionale con tantissimi esemplari da ammirare nell’arco delle due giornate. Esperti allevatori e conduttori di Cane Lupo Italiano e Lupino del Gigante li guideranno in fiera per fare conoscere alle persone la corretta gestione del proprio animale all'interno della nostra società nonché il giusto approccio tra uomo e cane. Numerosi esemplari delle due razze si alterneranno in dimostrazioni di soccorso e ricerca, pet therapy, comportamento ed attivazione mentale.
Il Lupo Italiano, incrocio tra Pastore Tedesco e Lupa dell’Alto Lazio, è robusto e resistente alla fatica, viene per questo impiegato per il soccorso in montagna, per la ricerca delle persone anche in presenza di neve, fango o macerie, è anche addestrato per adempiere a tutti i compiti del cane da polizia. E’ abitualmente “in forza” al Corpo Forestale dello Stato.
Questo esemplare è in possesso di una forte personalità, è molto affettuoso con le persone che lo circondano mentre è completamente diffidente nei confronti degli estranei, cosa che ne fa un ottimo cane da guardia. Risulta, inoltre, adatto alla vita domestica rilevandosi un buon cane da compagnia, perfetta sintesi del rapporto uomo-animale.
Il Lupino del Gigante, da sempre fedele compagna dei pastori, è una razza che va tutelata e protetta rischiando purtroppo oggi di scomparire. Questo esemplare ha un carattere patronale, molto affettuoso con i bambini, giocoso ed estroverso.  Il maschio è territoriale. Viene utilizzato come da lavoro con animali, da compagnia e da guardia. Apprezzato da escursionisti a cavallo e ottimo come cane per agility.

INFO:
Orario di apertura: sabato 13 e domenica 14 Ottobre, dalle 9.30 alle 19.30
Ingresso: biglietto intero 8,00 euro, coupon scaricabile da internet e ridotto generico (over 65 anni, militari, disabili, ragazzi dai 13 ai 16 anni) 6,00 euro; bambini fino a 12 anni gratuito.
Per motivi igienico-sanitari non è ammesso portare con sé animali alla manifestazione.
Sito internet: www.animaliinfiera.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gatti, cani, rettili, cavalli: in Fiera i protagonisti sono gli animali. Il programma

ForlìToday è in caricamento