Gelo e danni ai contatori: già 248 le chiamate per riparazione in provincia

Hera, al lavoro con il pronto intervento per far fronte alle telefonate, continua a fornire pratici consigli per ridurre il rischio di rotture per continuare il percorso positivo di prevenzione

Il grande freddo è arrivato con forti gelate ma grazie a un’intensa campagna informativa sulle misure di prevenzione, le rotture ai contatori dell’acqua non adeguatamente protetti sono state inferiori a quelle dell’anno scorso. Tante le iniziative poste in essere dall’azienda per sensibilizzare i cittadini alla luce del preannunciato periodo di forte gelo: alle informazioni utili già riportate dai mezzi di informazione, infatti, si sono aggiunte altre azioni mirate, dal video tutorial - pubblicato sul sito web aziendale – con le istruzioni pratiche per proteggere il contatore all’invio di sms ai clienti delle zone più critiche, senza dimenticare le notifiche veicolate attraverso le app aziendali. 

A fronte delle oltre 5mila chiamate che nella giornata di mercoledìsono comunque state ricevute dal Call Center Tecnico del Gruppo, a seguito della drastica riduzione delle temperature, questa ampia campagna di prevenzione ha così contribuito a evitare molte rotture, che infatti, rispetto allo scorso anno, sono risultate inferiori. L’impegno del centralino e delle squadre operative a pieno organico, grazie allo sforzo organizzativo, ha permesso di fare fronte agli interventi operativi di riparazione che una parte delle chiamate ricevute ha comportato e che hanno riguardato l’intero servizio idrico: nella sola giornata di mercoledì sono stati circa 1.350, di cui 248 nel comprensorio forlivese e cesenate.

I consigli

"Alla luce dei risultati di miglioramento ma anche di un numero ancora significativo di rotture", Hera ribadisce "l’importanza di seguire alcuni semplici accorgimenti - già per altro comunicati dalla multiutility e disponibili anche on line all’indirizzo www.gruppohera.it/gelo – per proteggere i contatori dal gelo". Prestando attenzione alle indicazioni, si può così ridurre il rischio di rotture, evitando i relativi disagi nella fruizione del servizio  e le spese impreviste, poiché ai clienti spetta la corretta custodia di questi apparecchi. Per quanto riguarda i contatori più a rischio, si tratta di quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente, come le case al mare o in montagna in cui si trascorrono le vacanze.

Se i misuratori si trovano nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, e se la temperatura esterna dovesse rimanere per vari giorni sotto zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto esca un filo d’acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi. I bauletti o le nicchie, compresi gli sportelli, devono essere opportunamente coibentati, ovvero rivestiti di materiale isolante. Si può usare polistirolo o poliuretano espanso, materiali facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Lo spessore dei pannelli deve essere di almeno due centimetri e mezzo. I rivestimenti devono ovviamente permettere la lettura del quadrante del contatore. Occorre evitare, invece, di rivestire le tubature avvolgendole con lana o stracci. Si tratta di materiali che assorbono l’acqua e, ghiacciandosi, possono aumentare il rischio di guasti. Se i contatori sono in fabbricati disabitati, è bene chiudere il rubinetto che si trova sopra il misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto.

In caso di rotture o danni al contatore, i clienti possono dare immediata comunicazione a Hera, telefonando al numero verde del Pronto Intervento acqua e fognature: 800.713.900 gratuito e attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno. In caso di numerosità elevata delle chiamate preghiamo i clienti di attendere comunque in linea la risposta dell’operatore. Nessun altro numero di Hera, compreso il Servizio Clienti, è in grado di prendere in carico la segnalazione  e, di conseguenza, gestire la riparazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Speciale maltempo del primo marzo

Neve nel Forlivese: la diretta
Scuole chiuse: la mappa
"Scuole chiuse": falsa notizia su Facebook
Meteo, cosa ci attende: allerta gelicidio
Incidenti da ghiaccio: il bilancio
La situazione nelle vallate: criticità in Campigna
A farne le spese anche l'agricoltura
Gelo: numerosi contatori danneggiati
Treni: ecco quelli che circoleranno

Speciale maltempo, tutti i video

La neve del primo marzo
Ciaspolata in Campigna
Lo spettacolo della neve: le strade imbiancate in Campigna
I Vigili del Fuoco rimuovono i "candelotti" di ghiaccio
La neve in Appennino: la situazione al Muraglione
I Flysuit cantano in Piazza sotto i fiocchi
Tra magia e disagi: ecco la "Forlì siberiana"
Neve, lo spettacolo dei tetti imbiancati
Nel silenzio i fiocchi imbiancano la città
L'Appennino sotto la bianca: le immagini dai borghi
Copiosa nevicata nell'entroterra

Speciale maltempo, 28 febbraio

Scuole chiuse giovedì: la mappa
Neve in arrivo: le previsioni dell'esperto
Arriva altra neve: allerta "arancione"
Risveglio gelido: sfiorati i -20°C in quota
Disagi per il ghiaccio: stalattiti in Tangenziale
Sulle vette neve a non finire: Bidentina ancora chiusa
Giovedì di disagi: ecco i treni che circoleranno
Neve e gelicidio: l'appello dell'Ausl
Blocco dei Tir: una mappa assurda della viabilità

Speciale maltempo del 27 febbraio

Scuole chiuse in tutto il Forlivese
Meteo: le previsioni per le prossime 48 ore
La macchina organizzativa è in moto
Camionisti bloccati: scatta la gara di solidarietà
Disagi: sospesa la raccolta rifiuti
Emergenza fredda: l'accoglienza dei senza tetto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Schianto in moto sulla Tosco-Romagnola: ferito un 28enne forlivese

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Covid-19, nuova ordinanza in Emilia Romagna: contagi tra familiari, si stringono le maglie

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento