Getta macerie da demolizione in un cassonetto: individuato e multato dalla Municipale

Dopo una breve indagine sul posto, gli agenti hanno individuato e identificato l'esecutore materiale dell'abbandono. Quest'ultimo è stato invitato a sgomberare il cassonetto ed a recuperare quanto illecitamente vi aveva depositato

Si è liberato di rifiuti da demolizione in un cassonetto della nettezza urbana. L'autore del gesto è stato individuato dagli agenti della Sezione di polizia edilizia ed ambientale del Corpo Unico della Polizia Municipale dell'Unione di Comuni della Romagna Forlivese, intervenuti a seguito di una segnalazione telefonicadel Servizio Ambiente del Comune di Forlì. Il fatto è avvenuto in via Bufalini. Dopo una breve indagine sul posto, gli agenti hanno individuato e identificato l'esecutore materiale dell'abbandono. Quest'ultimo è stato invitato a sgomberare il cassonetto ed a recuperare quanto illecitamente vi aveva depositato. Nei suoi confronti sarà applicata la sanzione amministrativa prevista per la violazione delle regole contenute nel regolamento per il conferimento dei rifiuti e sarà inviata anche segnalazione al Servizio edilizia del Comune di Forlì per le determinazione di sua competenza in ordine ad altre specifiche violazioni.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

  • "Afferra i bambini e allarma le mamme": paura in centro. La polizia ferma un uomo

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

Torna su
ForlìToday è in caricamento