menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giardini del Museo, finalmente si parte. Pronto un piano per recuperare i parcheggi che andranno persi

Si tratta del progetto del valore di circa un milione di euro, per eliminare il grande parcheggio in cemento di piazza Guido da Montefeltro, per lo meno nella parte a raso

Arriva un'accelerata del Comune per realizzare i Giardini del museo di cui si parla da anni, ma che ancora non vedono la luce. Si tratta del progetto del valore di circa un milione di euro, per eliminare il grande parcheggio in cemento di piazza Guido da Montefeltro, per lo meno nella parte a raso, lasciando quindi in piedi, almeno in questa fase, la cosiddetta 'Barcaccia' che ha un parcheggio semi-interrato sotto e una grande piazzale pedonale sopra, davanti al museo San Domenico. 

La giunta lo esaminerà nelle prossime settimane, poi ci sarà l'atto del dirigente col progetto esecutivo, già approvato dalla Soprintendenza ed entro pochi mesi, quindi, si potrà indire la gara per dei lavori che, in questo caso, non sono tanto di costruzione, ma di demolizione, eliminando quello che il sindaco Gian Luca Zattini definisce “la bruttura di Sacripanti”, dal nome del famoso architetto che l'ha progettato. “Avevamo promesso l'anticipazione e la velocizzazione di questo progetto e lo stiamo facendo”, sempre il sindaco. Se tutto va bene (in sé la parte edile dei lavori è di soli 8 mesi) nel 2021 il 'parcheggione' Montefeltro non ci sarà più, ma un giardino che tornerà al disegno degli orti dei conventi che si trovano in quella zona, come era lo stesso convento del San Domenico o quello adiacente di Sant'Agostino, attualmente occupato dal comando della Guardia di Finanza.

La preoccupazione è però per la perdita di parcheggi per il centro storico, con circa 150 posti che faranno spazio all'area verde. “Sarà realizzato un parcheggio sostitutivo con circa 90 posti in un'area comunale di via Romanello, compresa tra le case popolari e la scuola superiore 'Ruffilli' – spiega l'assessore alla Viabilità Giuseppe Petetta -. Inoltre si andrà a razionalizzare la sosta in strada nelle strade adiacenti, per cui alla fine i posti che andranno persi saranno solo una ventina”, rassicura.

presentazione-lavori-pubblici-21-01-2020-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento