menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Giornata dei camici bianchi", la proposta da Forlì: "Intitolarla al padre della medicina Morgagni"

"Sarebbe magnifico - è la considerazione di Michelini -. Morgagni è stato il padre della medicina moderna"

Una "Giornata dei camici bianchi", da celebrare ogni anno, per onorare il lavoro, l'impegno e il sacrificio degli operatori sanitari che stanno combattendo contro il coronavirus. A lanciare la proposta, con il sostegno attivo della Siae, che ha avviato una petizione e rivolto un appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alle più alte cariche dello Stato, è stato Ferzan Ozpetek, il regista de Le Fate Ignoranti. Il presidente del Senato Elisabetta Casellati ha incontrato a Palazzo Giustiniani i rappresentanti dei Gruppi parlamentari del Senato, il presidente della Siae, Mogol, il direttore generale della Siae, Blandini e il regista Ozpetek.

Tutte le forze politiche hanno raccolto all’unanimità l’appello del mondo della cultura per istituire la Giornata dei Bianchi, che avrà al Senato una corsia privilegiata. Il forlivese Leonardo Michelini ha lanciato la proposta di intitolare la giornata a Giovanni Battista Morgagni e di celebrarla il 25 febbraio, giorno della nascita avvenuta nel 1682. "Sarebbe magnifico - è la considerazione di Michelini -. Morgagni è stato il padre della medicina moderna, scienziato conosciuto e studiato da tutti i medici del mondo. La nostra città potrebbe trarne importanti benefici culturali e scientifici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento