Cronaca

Giornata della Terra, piantati due ciliegi alla scuola elementare "Mellini" di Magliano

Da più di 20 anni le imprenditrici agricole Coldiretti, titolari di fattorie didattiche, agriturismi, agri-asili, lasciano la campagna per entrare nelle classi ed educare gli studenti a prendersi cura del territo

In occasione della Giornata della Terra che si celebra oggi in tutto il mondo, Coldiretti Donne Impresa Forlì-Cesena ha piantato due ciliegi nel cortile della scuola primaria “Archimede Mellini” di Magliano che con cinque classi, per un totale di circa 100 alunni, partecipa al progetto di Educazione alla Campagna Amica ‘Alimentarsi bene, fa bene. Il cibo giusto per te e per l’ambiente’ promosso da Coldiretti e Coldidattica per far incontrare le nuove generazioni e il mondo agricolo.

Le imprenditrici agricole Lisa Paganelli, responsabile provinciale di Donne Impresa, il movimento femminile della Coldiretti e Laura Lombini, titolare dell’omonima azienda agricola forlivese insieme a Matteo Mazza del Consorzio Agrario di Castrocaro e Terra del Sole e agli alunni delle classi IV e V hanno provveduto a piantumare i due alberi da frutto (del quale si prenderanno cura gli studenti anche delle altre tre classi che oggi non erano presenti per via della normativa Covid) nell’area verde sul retro dell’Istituto, scuola da sempre attenta all’educazione ambientale tanto da aver dato vita, con il coinvolgimento di genitori, nonni ed insegnanti, anche ad un piccolo orto scolastico.

"Siamo lieti di contribuire nel nostro piccolo alla diffusione tra le nuove generazioni di buone pratiche ambientali - ha affermato Paganelli - piantare alberi, infatti, è un gesto di amore verso questo nostro pianeta che ogni giorni vede purtroppo scomparire terra vergine e campagna per effetto della cementificazione selvaggia. È bello – ha aggiunto - vedere l’interesse e la passione con la quale studenti e insegnanti hanno partecipato alle attività durante l’anno, ‘sporcandosi’ le mani con gioia come è accaduto oggi".

Da più di 20 anni le imprenditrici agricole Coldiretti, titolari di fattorie didattiche, agriturismi, agri-asili, lasciano la campagna per entrare nelle classi ed educare gli studenti a prendersi cura del territorio, della nostra biodiversità, ma anche di se stessi divulgando informazioni utili ad una corretta alimentazione: "Il nostro obiettivo – ha aggiunto Lombini – è trasmettere ai giovani la centralità del territorio come luogo di identità e di appartenenza, educandoli ad uno sviluppo sostenibile".

Educazione alla Campagna Amica rientra nel più ampio impegno di Coldiretti per la costruzione di una filiera agricola tutta italiana: formare consumatori consapevoli del patrimonio agricolo ed enogastronomico del proprio territorio, infatti, sarà un contributo fondamentale per lo sviluppo dell’agricoltura, settore primario per il territorio forlivese e per il nostro Paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della Terra, piantati due ciliegi alla scuola elementare "Mellini" di Magliano

ForlìToday è in caricamento