rotate-mobile
Cronaca Forlimpopoli

"Giornata mondiale contro la povertà": sabato una giornata di mobilitazione

Una giornata di mobilitazione contro le diseguaglianze sociali e la miseria presso la sede ristrutturata di Selbagnone della Protezione Civile di Forlimpopoli, sabato

Il Presidio Libera di Forlimpopoli Giuseppe Letizia, il Presidio Libera Forlì “Placido Rizzotto”, il Coordinamento Libera Forlì-Cesena e la FIOM-CGIL Forlì, in collaborazione con la Protezione Civile di Forlimpopoli e le Associazioni Barcobaleno e Mariette, in occasione della “Giornata Mondiale contro la povertà” ed in rete nazionale con le organizzazioni della Campagna ‘Miseria ladra’ promuovono una giornata di mobilitazione contro le diseguaglianze sociali e la miseria presso la sede ristrutturata di Selbagnone della Protezione Civile di Forlimpopoli, sabato.

Alle 12.30 pranzo di autofinanziamento “Liberati dalla povertà con gusto”, con gli spaghettoni di Libera. Alle 15 Tavola rotonda sugli strumenti di contrasto alla povertà e al disagio presenti nel territorio. Parteciperanno: Centro di ascolto Caritas Forlimpopoli, Caritas Forlì, Forlì Città Aperta, Avvocati di Strada Bologna. Inoltre per permettere una maggiore partecipazione  è stato attivato un sistema di car sharing Forlì/Forlimpopoli.

"Negli ultimi 7 anni il nostro paese è stato travolto dalla crisi. I dati fotografano un paese fragile, povero, segnato dalla disoccupazione e dalla disuguaglianza sociale. Un quarto della popolazione secondo i dati Eurostat è in povertà, mentre un terzo ne viene minacciata. La povertà ruba la speranza e i diritti, frammenta la coesione sociale, svuota la partecipazione alla vita delle istituzioni, rafforza mafie, corruzione e posizioni dominanti e indebolisce la democrazia. La costruzione dell’uguaglianza e della giustizia sociale è compito della politica nel senso più vasto del termine: quella formale di chi amministra e quella informale chi ci chiama in causa tutti come cittadini responsabili. La crisi per molti è una condanna, per altri è un’occasione. Le mafie hanno trovato inedite sponde nella società dell’io, nel suo diffuso analfabetismo etico. Oggi sempre più evidenti i favori indiretti alle mafie che sono forti in una società diseguale e culturalmente depressa e con una politica debole", spiegano gi organizzatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giornata mondiale contro la povertà": sabato una giornata di mobilitazione

ForlìToday è in caricamento