rotate-mobile
Cronaca

Foibe, An-Fdi contro l'assessore Samorì: "Ha distolto dal dovere due pattuglie dei vigili"

Coda di polemiche sulla Giornata del Ricordo. Non si placa lo scontro politico sul cartello apposto martedì mattina da una delegazione di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, guidata dal segretario provinciale Francesco Minutillo

Coda di polemiche sulla Giornata del Ricordo. Non si placa lo scontro politico sul cartello apposto martedì mattina da una delegazione di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, guidata dal segretario provinciale Francesco Minutillo e dal capogruppo in consiglio comunale di Forlì Davide Minutillo, che si è recata al sacrario dei caduti del chiostro di San Mercuriale e ha deposto una corona di alloro davanti ad un cartello affisso per l’occasione. Il cartello ha scatenato la polemica e la reazione dell'assessore comunale Sara Samorì.
 

L'assessore, scrivendo su Facebook, ha criticato dicendo che “è triste la provocazione apparsa sotto una targa nel chiostro di San Mercuriale, che anziché avere a cuore una pagina drammatica della nostra storia, ha l'unico obiettivo di provocare e offendere la memoria dei caduti per la libertà e delle vittime della guerra. Il cartello provocatorio è stato prontamente defisso dalla Polizia municipale che si occuperà degli opportuni accertamenti”.
 

In particolare è proprio l'ultima frase che manda su tutte le furie il Segretario Provinciale di Fratelli d’Italia Alleanza NazionaleFrancesco Minutillo: “Ritengo che le parole e gli atti compiuti dall’Assessore Samorì siano di una gravità inaudita. Definire la nostra manifestazione ufficiale di ieri, nel corso della quale abbiamo commemorato i Martiri delle Foibe, come un atto di vandalismo e di provocazione è qualcosa di indegno in chi riveste cariche pubbliche quale quella dell’assessore Samorì alla quale non permetto di insultare la nostra comunità politica. Noi non abbiamo né insultato né provocato nessuno, né abbiamo agito di nascosto come dei vandali, come i compagni della Samorì ci hanno definito. Abbiamo semplicemente convocato in un incontro peraltro ampiamente pubblicizzato sulla stampa la nostra gente per lasciare una corona d’alloro in memoria degli italiani infoibati”.
 

Ed ancora: “E siccome i comunisti che governano questa città non hanno mai pensato di collocare da qualche parte una lapide commemorativa per il 10 febbraio, abbiamo pensato di apporne noi una simbolica per far capire a questi testoni che è ora di trovare un posto nella nostra città da dedicare a questa pagina della nostra storia. Vedersi definire teppisti e di più vedere l’assessore Samorì che ordina a ben due pattuglie della Polizia Municipale di intervenire al sacrario per fare rimuovere la nostra corona ed il nostro messaggio è qualcosa di esecrabile. Peraltro l’Assessore Samorì, che invito sin da ora a dimettersi, ha poi rincarato la dose soffiando sul fuoco dell’odio e spargendo veleno a piene mani, cercando di fare passare come provocazione fascista quella che invece era una legittima manifestazione politica di un partito della Repubblica Italiana rappresentato pure in quel consiglio comunale al quale la Samorì dovrà spiegare il suo operato”.
 

Ed infine: “La condotta della Samorì verrà poi denunciata in apposito esposto alla Procura della Repubblica poiché, l’Assessore, abusando della propria autorità pubblica per far intervenire la polizia municipale e quindi diffondendo una notizia palesemente falsa e tendenziosa ha creato quello che tecnicamente si definisce come “turbamento dell’ordine pubblico” punito dall’art. 661 del codice penale atteso che il clima d’odio da costei provocato e sfociato in vere e proprie manifestazioni di ostilità che si è sviluppato intorno alla nostra comunità è qualcosa di cui la Samorì dovrà rendere conto a chi di dovere. Stiamo poi pensando” conclude Minutillo di tornare davanti al Sacrario con le nostre Sentinelle della Libertà per manifestare il diritto a quella libertà che l’Assessore Samorì ha ieri calpestato, lei sì insultando i tanti morti per la libertà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foibe, An-Fdi contro l'assessore Samorì: "Ha distolto dal dovere due pattuglie dei vigili"

ForlìToday è in caricamento