Celebrato il "Giorno del Ricordo": in via Martiri delle Foibe scoperta la "Targa della memoria"

Nella targa è riportato anche il fatto che Forlì è stata la prima città in Italia a denominare una “Via Martiri delle Foibe”. La decisione venne adottata vent’anni fa e la tabella stradale fu collocata nel 1997

Forlì ha celebrato il "Giorno del Ricordo" una cerimonia in via Martiri delle Foibe, nel Quartiere Romiti. Nella circostanza è stata scoperta una “Targa della memoria”, collocata nell’aria verde al fianco della strada e che, prossimamente, sarà affiancata da una pietra carsica proveniente dal Friuli Venezia Giulia e da una piccola cornice di vegetazione. La targa è dedicata al Giorno del Ricordo, momento di alto valore istituzionale che dal 2004 conserva e rinnova la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe, dell’esodo dalle terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo Dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Nella targa è riportato anche il fatto che Forlì è stata la prima città in Italia a denominare una “Via Martiri delle Foibe”. La decisione venne adottata vent’anni fa e la tabella stradale fu collocata nel 1997. Alla cerimonia di venerdì è intervenuto anche il sindaco Davide Drei. A rendere gli onori un picchetto del 66esimo Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste. All’iniziativa hanno inoltre partecipato una rappresentanza di esuli d'Istria e Dalmazia residenti nel territorio forlivese, delegazioni delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e studenti della Scuola media “G. Mercuriale” del quartiere Romiti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con il ritorno della neve a bassa quota: le previsioni e l'allerta meteo

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • La morte improvvisa dell'infermiere Maurizio: "La sua umanità e il suo sorriso resteranno vivi ed indelebili nei nostri cuori"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

Torna su
ForlìToday è in caricamento