Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Tragedia nella tragedia: 26enne muore a pochi giorni di distanza dalla sciagura dell'amico

E' una vera e propria tragedia quella che si è verificata nella notte tra mercoledì e giovedì

Da Forlì si è messo al volante della sua auto ed è partito per Ravenna. Qui ha raggiunto l'Itis "Nullo Baldini", dove stando a quanto ricostruito dalla Polizia, si è buttato giù dal tetto dello stesso edificio scolastico dopo essere salito arrampicandosi dall'esterno. E' una vera e propria tragedia quella che si è verificata nella notte tra mercoledì e giovedì, dove un giovane di 26 anni, residente nella città mercuriale, si è tolto la vita. Non avrebbe retto alla perdita di un suo grande amico,i Christian Vernocchi, il ragazzo che qualche giorno fa è rimasto vittima di un infortunio sul lavoro in una discarica Hera a Cervia: la sua morte per il 26enne aveva rappresentato un duro colpo.

Nell'episodio, secondo gli inquirenti, non sarebbero coinvolte altre persone. "Mi dispiace come cittadino e come dirigente per un gesto che proviene da qualche situazione sicuramente difficile - commenta il dirigente dell'Itis Antonio Grimaldi - Il ragazzo non era un ex studente dell'Itis. Esprimo solidarietà da parte di tutta la scuola e del personale scolastico alla famiglia e ai conoscenti".

Il dolore della zia

"Non riesco a darmi pace, non è possibile perdere un nipote così - scrive affranta la zia del ragazzo su Facebook - Non è possibile passare una vita senza di te nella nostra. Tu portavi l'allegria a tutti, tu che avevi sempre una parola e un consiglio per tutti, tu che ogni volta che mi vedevi mi davi un bacio in fronte. Voglio ricordarti con questo sorriso che illuminava tutto. Avrei voluto darti un ultimo saluto, un ultimo bacio. Non ti dimenticheremo mai, vivrai sempre dentro di noi. Per come eri dolce con i tuoi cugini ti dicevo che saresti stato un ottimo padre. Hai deciso di lasciarci e di riunirti con l'amico tanto amato che una volta perso non ti ha dato pace. Grazie per tutto il bene che hai dato a tutti noi, grazie per esserti fatto amare da noi, anche se forse non era abbastanza. Ora manchi più che mai. Tu e Cri ora ci proteggete dall'alto e sono sicura che starete ridendo insieme. Questo non è un addio, ma un arrivederci. Proteggi la tua mamma e i tuoi fratelli e conservaci un posticino. Ti vorrò sempre bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nella tragedia: 26enne muore a pochi giorni di distanza dalla sciagura dell'amico

ForlìToday è in caricamento