menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spazio alla creatività dei giovani, all'Itis la "capsula del tempo" sarà sepolta per 50 anni

Prende il nome di “Viaggi mentali e non” la mostra promossa nella rassegna 'Iokreo' che mette in esposizione i lavori di decine di giovani e adolescenti delle scuole e dei centri aggregativi e giovanili di Forlì

Prende il nome di “Viaggi mentali e non” la mostra promossa nella rassegna 'Iokreo' che mette in esposizione i lavori di decine di giovani e adolescenti delle scuole e dei centri aggregativi e giovanili di Forlì e del suo territorio. L'evento è promosso dalla Rete Adolescenza, un tavolo di lavoro attorno al quale siedono operatori di vari servizi pubblici e privati che si occupano in maniera diretta e prevalente di adolescenti, chi in ambito sociale, chi sanitario, chi educativo, aggregativo, ricreativo e culturale. Lo scopo è promuovere la crescita positiva dei ragazzi, la realizzazione delle loro potenzialità e la loro partecipazione alla vita sociale e culturale della comunità. 

Spiega Silvia Evangelisti, coordinatrice del tavolo: “La Rete Adolescenza facilita l'ingresso dei ragazzi ai servizi, fa una mappatura dei bisogni, è nata dal basso, dagli operatori, in memoria della collega Gianna Todoli, che andava a cercare i ragazzi, chiedendo loro di venire fuori e non aspettare che fossero loro a rivolgersi a noi. I ragazzi da parte loro hanno tanto da far vedere, non c'è solo l'adolescenza problematica”. Aggiunge l'assessore alle Politiche giovanili Paola Casara: “E' la terza edizione di questo evento e come amministrazione vorremmo implementare le collaborazioni, allargando ancora di più a scuole e insegnanti”.  Attualmente non c'è un censimento di quanti giovani in città partecipano alle attività dei centri aggregativi, riempiendo così il loro tempo di attività creative che spesso ne favoriscono lo sviluppo. “Iokreo” è un evento biennale che coinvolge i ragazzi di quasi tutte le scuole secondarie di secondo grado di Forlì e i ragazzi dei centri del territorio forlivese e alcuni del cesenate.

La mostra con la capsula del tempo

In particolare, la mostra delle opere creative degli adolescenti, ispirate dal tema "Viaggi mentali e non..." è una miscellanea di pitture, disegni, installazioni, fotografie, poesie, video e altro. L'allestimento della mostra è a cura di Enfap, sede di Forlì. L'inaugurazione è venerdì 21 febbraio alla Casa dello Sport di viale della Libertà (ex Gil) alle 16, alla presenza dell'assessore Casara, e rimarrà aperta fino al 21 marzo con i seguenti orari: martedì e giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 e il sabato dalle 15 alle 18. Le opere in mostra provengono sia da attività scolastiche, sia da attività pomeridiane nei centri giovanili. Per esempio gli studenti del Liceo Scientifico si sono cimentati sul tema dell'Odissea, il viaggio per eccellenza, con testi, poesie e canzoni. Quelli dell'Itis, invece, hanno progettato una “capsula del tempo”, un contenitore con gli oggetti più significativi del nostro tempo, che sarà seppellita per essere poi 'riesumata' tra cinquant'anni, nel 2070. Sono stati gli studenti del triennio a ingegnerizzare il progetto, la capsula sarà costruita con una stampante 3D e sarà realizzata per resistere appunto per 50 anni e consegnare intatti gli oggetti che rappresentano i giorni nostri. La “sepoltura” della capsula del tempo è prevista per il 4 giugno, mentre saranno i visitatori della mostra a suggerire cosa dovrà contenere.

Spettacoli e incontri con lo psicologo

Gli altri eventi sono lo spettacolo “Adolescenti in scena”. Gli adolescenti si esibiranno in performance musicali, teatrali, canore, di ballo e altro, ideate da loro. Lo spettacolo si terrà il 26 febbraio alle ore 20:30 presso la Sala San Luigi. Previsto anche il monologo “Storia perfetta dell’errore” di Roberto Mercadini, il 5 marzo 2020 alle 9:30 presso l'Auditorium Intesa San Paolo di via Flavio Biondo, in collaborazione con Festival del Buon Vivere. Conclude il ciclo di 'Iokreo' la conferenza "Viaggi dell'adolescenza, mentali e non”  con lo psicoanalista Angelo Villa, con appuntamento il 19 marzo alle 17:00 presso la Casa dello Sport di viale della Libertà.

I partecipanti

Espongono alla mostra: Istituto tecnico aeronautico Statale “Francesco Baracca”, Istituto Tecnico Industriale Statale G.Marconi , Istituto Professionale Ruffilli,  Liceo Classico G.B. Morgagni,   Liceo Artistico e Musicale Canova,   Liceo Scienze Umane V. Carducci  Forlimpopoli, Liceo Scientifico Fulceri Paolucci Di Calboli, Enfap Emilia Romagna -Sede di Forlì,  ENAIP,  Centro di Aggregazione L’Oratorio (Domus Coop), Centro Welcome,  Associazione Lavolpelarosa di Forlì,  Centro di Aggregazione La Tana ( Coop Paolo Babini), Fantasilandia-Centro educativo pomeridiano di Crocetta di Longiano e  “ Il cuore dei ragazzi”- Centro educativo di Borghi , Centro educativo di Gualdo, Centro educativo di Cesenatico.                        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento