Giovani Polacchi accolti a Forlì: tante attività per conoscere il terrritorio

Felicissimi di questo scambio sia i ragazzi polacchi che le famiglie e i ragazzi forlivesi, tant’è che già è arrivato l’invito per l’estate ai giovani forlivesi di tornare in Polonia

Continua l’accoglienza dei 49 giovani polacchi della diocesi di Tarnow, arrivati a Forlì lunedì 30 gennaio, ospiti nelle famiglie dei giovani forlivesi. I ragazzi hanno visitato i luoghi culturali della città e del territorio, dalle bellezze del centro storico (S. Lucia, S. Pellegrino, S. Mercuriale, Piazza Saffi, Cattedrale, Musei San Domenico, Palazzo Romagnoli, Chiesa del Miracolo) al museo interreligioso di Bertinoro, ai monumenti e i mosaici della città di Ravenna. Dopo il saluto di benvenuto del vescovo Lino Pizzi, mercoledì  anche il sindaco di Forlì Davide Drei ha voluto portare il saluto della città, durante la visita a Palazzo Romagnoli.

I ragazzi hanno potuto inoltre conoscere anche alcune attività importanti del territorio, dalla Caritas diocesana, alla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, alla Casa della Carità di Bertinoro. Intensa e partecipatissima la veglia diocesana dei giovani di martedì scorso (500 giovani), con un primo momento nella Chiesa di S. Biagio, dove è stata messa in scena la rappresentazione teatrale dell’evento miracoloso del ritrovamento del quadro della Madonna del Fuoco. E’ seguita poi la processione in Duomo e un momento di adorazione eucaristica e molti colloqui personali con i sacerdoti. I ragazzi polacchi hanno contribuito a rendere emozionante la serata con alcuni loro canti tradizionali, alternandosi al neo Coro di pastorale giovanile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sono mancanti anche i momenti di svago e divertimento, come un giro sulla pista di pattinaggio in Piazza Saffi, una tappa al mare, un momento di proiezione di foto della GMG di Cracovia alla Sala San Luigi mercoledì 1 febbraio e una festa italo-polacca presso la parrocchia di S. Paolo, giovedì. La permanenza dei ragazzi polacchi si concluderà sabato con la celebrazione della S. Messa in Duomo in occasione della Festa della Madonna del Fuoco. Felicissimi di questo scambio sia i ragazzi polacchi che le famiglie e i ragazzi forlivesi, tant’è che già è arrivato l’invito per l’estate ai giovani forlivesi di tornare in Polonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • "Picchiato con calci e pugni": paura sotto la torre dell'orologio, 23enne ferito

  • Il prof Carlo Flamigni se ne è andato via con una sua poesia sulla morte

Torna su
ForlìToday è in caricamento